QUARANTENA PER CHI ARRIVA DA UK MA DOPO ITALIA-GALLES/ Rezza “Non firmo io ordinanza”

- Silvana Palazzo

“Quarantena di 5 giorni e tampone obbligatorio per chi arriva dalla Gran Bretagna”: ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, ma in vigore dopo Italia-Galles degli Europei 2020

sardegna zona bianca
Roberto Speranza, ministro della Salute (LaPresse)

Sta facendo discutere la decisione del ministro della Salute Roberto Speranza di imporre la quarantena di 5 giorni a chi arriva dalla Gran Bretagna e l’obbligo di tampone. Non per la decisione in sé, comprensibile considerando la diffusione della variante Delta, ma per la tempistica. Doveva entrare in vigore domani, invece lo sarà da lunedì. Pare a causa dell’arrivo dei tifosi del Galles per la partita con l’Italia degli Europei 2020. Ma proprio questo arrivo “massivo” potrebbe rappresentare un rischio. Sollecitato sul tema durante la conferenza stampa sul monitoraggio, Giovanni Rezza, direttore della Prevenzione al Ministero della Salute, non si è sbilanciato: «Le ordinanze non le firmo io. Dovrei interpretare quello che è stato deciso a livello politico. Quando si fa un’ordinanza di questo tipo serve tempo prima che venga applicata per non bloccare le persone che stanno arrivando». D’altra parte, ha rassicurato: «Comunque quelle che arrivano dovrebbero essere testate prima di arrivare». (agg. di Silvana Palazzo)

QUARANTENA PER CHI ARRIVA DA UK MA DOPO ITALIA-GALLES

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che introduce una quarantena di 5 giorni a chi proviene dalla Gran Bretagna, con obbligo di tampone. La decisione è stata annunciata su Facebook ed è stata presa in virtù dell’aumento esponenziale di casi nel Regno Unito, in cui a trascinare la nuova ondata sono i giovani e gli adulti non ancora vaccinati, stando a quanto emerso da uno studio dell’Imperial College che è stato commissionato dal governo. Sono diversi però gli aspetti singolari di questa ordinanza. In primis, non sono previste esenzioni per i vaccinati. Ma l’Ue ha deciso di lanciare il Green Pass proprio per alleggerire le restrizioni ed evitare le quarantene. Quindi, l’ordinanza contrasta con uno dei principi su cui si fonda tale progetto. Ancor più singolare è il fatto che l’ordinanza entrerà in vigore da lunedì 21 giugno 2021, non direttamente domani. Coincidenze? In politica non esistono. Si è deciso di farla slittare perché domenica è in programma a Roma la sfida degli Europei 2020 tra Italia e Galles.

ORDINANZA SPERANZA, IL “GIALLO” DI ITALIA-GALLES

La decisione di imporre la quarantena a chi proviene dalla Gran Bretagna, anche se si è vaccinati, è estremamente prudenziale, ma legata al timore di una diffusione della variante Delta. Un presupposto, dunque, condivisibile. Peccato, però, che questa prudenza venga meno quando in ballo c’è una partita di calcio. Una persona che arriva dalla Gran Bretagna in Italia per motivi di lavoro o semplicemente per trascorrere le vacanze nel nostro Paese, da lunedì dovrà rispettare la quarantena di 5 giorni. Se si è tifosi britannici, invece, ci si può recare domenica allo stadio Olimpico di Roma per seguire Italia-Galles. «C’è un piccolo giallo. Inizialmente sembrava che l’ordinanza sarebbe entrata in vigore già domani, ma avrebbe creato problemi ai tifosi del Galles. Ora si stanno facendo delle verifiche», ha rivelato l’inviata di Tagadà. Ospite in studio il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che imbarazzato ha dovuto ammettere che c’era lo scoglio della partita. «L’intenzione era quella di farla in vigore subito dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, quindi già domani, ma sono in corso delle riflessioni», ha dichiarato al programma di La7.



© RIPRODUZIONE RISERVATA