Ordine della Giarrettiera, cos’è?/ Principe Filippo ne era cavaliere: sede a Windsor

- Alessandro Nidi

Ordine della Giarrettiera, cos’è? Si tratta di un ordine cavalleresco molto antico, a cui apparteneva anche il principe Filippo di Edimburgo

principe filippo 2020 lapresse 640x300
Principe Filippo, Duca di Edimburgo (Foto: LaPresse)

Durante il funerale del principe Filippo di Edimburgo, tenutosi nel pomeriggio di sabato 17 aprile 2021, si è parlato dell’Ordine della Giarrettiera, in inglese “Order of the Garter”, del quale il defunto era cavaliere reale. Si tratta, come si legge sull’enciclopedia Treccani, di un supremo ordine cavalleresco inglese, istituito da Edoardo III nel 1347 o nel 1348 e conferito a cittadini inglesi illustri. Ne fanno parte il sovrano, gran maestro dell’ordine, e 24 cavalieri. Sono eleggibili tutti i discendenti di re Giorgio I, mentre come cavalieri onorari possono essere eletti sovrani e principi di case sovrane estere.

Secondo la tradizione, il re Edoardo III, pronunciò durante la sua istituzione le parole “Honi soit qui mal y pense” (“Vergogna a chi pensa male”), poi inserite nello stemma dell’ordine, nel raccogliere una giarrettiera caduta alla contessa di Salisbury, sua favorita. La sede dell’ordine è la Saint George’s Chapel a Windsor. Il suo stemma? Una giarrettiera sovrastata dal motto sopra riferito, a memoria di quell’episodio.

ORDINE DELLA GIARRETTIERA, APERTO ANCHE ALLE DONNE

L’Ordine della Giarrettiera rappresenta alla data odierna l’ordine cavalleresco più prestigioso d’Inghilterra ed è aperto anche alle donne. Stando a quanto riferito da “Focus”, a parte quelle che vi abbiamo fornito in precedenza, notizie precise sulle origini dell’istituzione non ce ne sono (all’inizio si chiamava Società della Giarrettiera) e anche la data di nascita “è incerta: infatti, esistono documenti sicuramente del 1347 nei quali già si parla di abiti guarniti con le insegne dell’ordine. Inizialmente ne facevano parte il re, il principe ereditario e 24 cavalieri, ma nei decenni e nei secoli successivi fu aperto dapprima anche alla regina e alle mogli dei cavalieri e poi ad altri componenti della famiglia reale”. Come detto, il luogo di ritrovo dell’Ordine è la cappella di San Giorgio, che oggi ha ospitato le esequie del principe Filippo di Edimburgo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA