Orietta Berti/ “Una volta mio marito Osvaldo mi ha abbandonato in autogrill”

- Mirko Bompiani

Orietta Berti ospite a Che tempo che fa: “Quelle brave ragazze? Ho lasciato Osvaldo da casa solo con nove gatti, due cani molossi e un pesce”

orietta berti
(Che tempo che fa)

Protagonista insieme a Mara Maionchi e Sandra Milo di “Quelle Brave Ragazze”, in onda a partire da giovedì 12 maggio 2022 su Sky e NOW, Orietta Berti è stata ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa. La celebre cantante ha esordito parlando della sua valigia, particolarmente imponente in vista della partenza per la Spagna: “Non sapevo se faceva caldo o freddo, quindi mi sono portata di tutto”.

Nel corso del dialogo con Fazio, Orietta Berti ha rivelato di aver portato con sè un fischietto per evitare che le due compagne di viaggio si perdessero. Anche perchè le è capitato spesso di essere dimenticata dal marito Osvaldo: “In valigia avevo un fischietto, perchè la Milo ogni tanto si perdeva. A volte Osvaldo mi lascia in autogrill sulle autostrade (ride, ndr). Una volta mi ha abbandonata: io sono andata in bagno mentre lui è salito in macchina ed è partito, convinto che io fossi dietro a dormire”

ORIETTA BERTI A CHE TEMPO CHE FA

Tra carriera e vita privata, Orietta Berti s’è detta felicissima per l’arrivo della seconda nipotina, rivelando un aneddoto familiare. Il nonno, infatti, aveva due famiglie, una in Italia e una in Francia: “Ha avuto tre figli con una donna e con l’altra, e ha dato gli stessi nomi: Mafaldo, Pietro e Oliviero. Lui è andato in Francia con la sua amante, ha fatto famiglia e quando è stato male, mio padre è andato a trovarlo e ha scoperto di avere tre fratellastri”. Dopo aver ribadito la gioia per questa esperienza con Mara Maionchi e Sandra Milo – “Abbiamo avuto una vita tutta calcolata, mentre lì non sapevamo alla sera cosa dovevamo fare al mattino” Orietta Berti ha fatto una battuta sul marito Osvaldo, lasciato a casa con tanti animali a cui badare: “Ho lasciato Osvaldo da casa solo con nove gatti, due cani molossi e un pesce. Sbuffando, ma se l’è cavata (ride, ndr)”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA