Oriolo, Calabria/ Finalista de Il Borgo dei Borghi 2022: un centro medievale

- Matteo Fantozzi

Oriolo è un piccolo borgo che si trova in Calabria e che sarà protagonista de Il Borgo dei Borghi. Sicuramente si tratta di un luogo caratteristico.

oriolo 2019 wikipedia 640x300
Oriolo, Calabria

Oriolo (Calabria), cosa caratterizza questa località finalista de Il Borgo dei Borghi 2022?

Oriolo è finalista nella manifestazione de Il Borgo dei Borghi 2022, un motivo in più per visitarlo al più presto e godere della magia medievale. Tra i borghi medievali della Calabria Oriolo è un vero spettacolo agli occhi dei suoi visitatori e si trova in provincia di Cosenza. Il paese, pur avendo avuto il suo massimo splendore nel Medioevo, ha origini molto antiche come dimostrano dei reperti rinvenuti nel suo territorio. Nel piccolo paese risalta in maniera sontuosa il Castello, caratterizzato da un’imponente struttura situata nella parte più alta. Al suo interno sono presenti delle sale molto interessanti, con delle ambientazioni suggestive che vi faranno immergere completamente nel passato, tra cui la stanza delle torture. Il centro storico è caratterizzato da stradine molto strette, vicoli e archi che sono tipici del periodo medievale, in cui il borgo ha preso forma. Oriolo, come altri borghi della Calabria, è stato più volte vittima di saccheggi e svariate distruzioni, mai suoi abitanti sono riusciti nel tempo a proteggere i maggiori luoghi di interesse.mCLICCA QUI PER IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DEL BORGO ORIOLO

Oriolo e una cornice rocciosa

Le abitazioni di Oriolo, protagonista de Il Borgo dei Borghi 2022, risultano incastonate in una cornice rocciosa, come il teatro La Portella, ricco di eventi interessanti. All’ingresso del paese è ancora visibile Porta San Giacomo, che originariamente rappresentava l’accesso alla città di Oriolo e più avanti si può apprezzare la Chiesa della Madonna della Virtù. Un’altro punto di forza è il Museo Diffuso di Arti e Mestieri, un polo museale che offre un itinerario turistico incentrato sulla cultura agricola e contadina della zona, con l’esposizione di manufatti e attrezzi. L’anima contadina del paese è infatti ben riconoscibile, anche le case disabitate si immergono perfettamente nella natura. A partire dalle vie principali del borgo, si possono ammirare palazzi nobiliari antichi ancora bellissimi e così immergersi a pieno nella storia grazie alla ragnatela di stretti vicoli.







© RIPRODUZIONE RISERVATA