ORNELLA VANONI/ “I premi? Li metto tutti nel bagno degli ospiti!”

- Morgan K. Barraco

Ornella Vanoni tra i protagonisti di Una serata… Bella – Senza fine!, evento dedicato anche a Gino Paoli, con cui ha avuto un legame importante

ornella vanoni domenica in
Ornella Vanoni

Ornella Vanoni torna sul palco di “Una serata… Bella Senza fine!” con la struggente “Mi sono innamorato di te” di Luigi Tenco. Impossibile non emozionarsi: la Vanoni regala al pubblico una delle sue interpretazioni più belle suggellate da una lunghissima standing ovation. Dopo l’esibizione l’interprete viene raggiunta sul palcoscenico da Alfonso Signorini e Rosita Celentano per una breve interviste. Citando “amore senza fine”, Signorini domanda: “il tuo amore senza fine è quello per Gino?”, ma la Vanoni replica: “non ne posso più…” per poi rivelare “il mio primo grande amore e Giorgio Strehler e poi Gino!”. Una carriera straordinaria quella della Vanoni che parlando di rimpianti precisa: “non ho rimpianti, né astio, né rabbia, io cerco di perdonare chi mi ha fatto del male, perchè se tengo la rabbia dentro fa male a me. L’abbraccio è la cosa più bella che possa accadere, in un momento difficile ti fanno sciogliere in tutti i modi…dovremo abbracciarci di più, essere più teneri”. Sul finale la cantante viene insignita da un premio speciale che riceve relegando un momento di grande ilarità: ” i premi? Li metto tutti in bagno, il bagno degli ospiti”. La Celentano sottolinea la sincerità dell’artista che sottolinea: “la sincerità fa parte della maturazione, se uno non dice la verità che cosa campa a fare?”. (Aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

“Averti addosso? Gino Paoli mi disse ‘la canterà meglio di me'”

Ornella Vanoni è una delle regine indiscusse della musica italiana. La cantante, ex compagna di Gino Paoli, è tra le protagoniste di Una serata… Bella Senza fine!”, la serata musicale dedicata alle intramontabili canzoni di Sergio Endrigo, Gino Paoli e Luigi Tenco. Per il suo debutto Ornella porta sul palco “Averti addosso”, brano scritto proprio da Gino e portato al successo dalla straordinaria interprete. Ad accoglierla sul palco è Rosita Celentano che dice: “Grande, che privilegio abbracciare questa donna meravigliosa”, mentre il pubblico del Teatro Dal Verme di Milano applaude a scena aperta l’interprete. La Celentano poi domanda del suo rapporto con Gino Paoli, ma la Vanoni replica: “Basta non parliamone più che la gente non ne può più”. Poi la cantante racconta come è nata la canzone “Averti addosso”: “Gino Paoli mi disse ‘questa canzone l’ho scritta anni fa, la lascio alla Vanoni che la canterà sicuramente meglio di me”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

ORNELLA VANONI A UNA SERATA BELLA SENZA FINE

L’unione fra Ornella Vanoni e Gino Paoli non è sconosciuta ai più, soprattutto a chi ricorda quei gossip accesi diversi decenni fa sulla lunga storia d’amore che i due hanno avuto modo di vivere. Un legame quindi non solo artistico, anche se sono state diverse le occasioni per duetti e interpretazioni della Vanoni di alcuni dei più noti brani del cantautore italiano. Ecco perché Ornella Vanoni non poteva che essere fra i presenti coinvolti in Una serata… Bella – Senza fine!, in onda con la sua replica nella prima serata di Rete 4 di oggi. La cantante si presenterà sul palco, tra l’altro subito dopo l’esibizione di Paoli, interpretando il brano Averti addosso. Realizzato nell’84, il singolo fa parte del disco omonimo e a quanto pare ancora oggi riesce a scuotere nel profondo chi lo ascolta.

ORNELLA VANONI, IL LEGAME CON GINO PAOLI

“Mi piace molto il direttore di rete”, dice la Vanoni subito dopo la sua performance, “che quando canto piange”. Un’emozione che di sicuro hanno provato anche i telespettatori da casa, per non parlare dei presenti al live. Ritornerà poi verso la fine della serata con Mi sono innamorato di te, scritto da Luigi Tenco nel ’62 e interpretato dalla stessa Vanoni nel ’69, oltre a Nicola Di Bari nel 2000. Niente duetto fra Ornella Vanoni e Gino Paoli in Una serata… Bella – senza fine!, come avremo modo di confermare durante la replica. Forse troppo scontato riunire sul palco ancora una volta i due grandi artisti, senza considerare che la Vanoni ormai è fin troppo stufa di sentire ogni volta ricordare quale tipo di legame l’abbia unita in passato al collega. “Non ne posso più”, dice infatti non appena Alfonso Signorini e Rosita Celentano osano rievocare quella non troppo antica memoria. In modo scherzoso ovviamente, come solo Ornella sa fare, e che subito dopo la spingerà a sottolineare di voler mettere nel bagno degli ospiti il premio ricevuto nel corso del live. “Come tutti gli altri”, specifica tra l’altro.

IL CONCERTO DI ORNELLA VANONI CON BUNGARO

Dal punto di vista artistico, sembra invece che la Vanoni abbia trovato in Bungaro un valido compagno di live. La troviamo infatti al suo fianco anche in occasione del concerto che hanno tenuto all’Ecojazz Festival lo scorso 29 agosto, presso il parco Ecolandia di Reggio Calabria. Esibizioni che si sono alternate ad alcune battute da parte dell’artista di Milano, sottolinea TempoStretto, che ha svelato in modo ironico di voler scrivere presto un libro che intitolerà “Cane, gatti e altri umani”. Da non dimenticare inoltre che i due artisti, in trio con Pacifico, si sono presentati insieme sul palco di Sanremo per la scorsa edizione del Festival con il brano Imparare ad amarsi, parte del disco Un pugno di stelle. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA