Oroscopo Paolo Fox, oggi 13 gennaio 2022/ Acquario, Bilancia e Gemelli: previsioni

- Alessandro Nidi

Oroscopo Paolo Fox: previsioni per Acquario, Bilancia e Gemelli. Quali sono i segni che avranno più fortuna? Il verdetto delle stelle di oggi, giovedì 13 gennaio

oroscopo paolo fox
Oroscopo Paolo Fox

Le previsioni dell’oroscopo Paolo Fox caratterizzano anche in data odierna il risveglio di tutti gli appassionati di astrologia. In questo approfondimento andremo a esaminare i segni di Aria e le indicazioni fornite dal celebre astrologo agli ascoltatori di Radio Latte e Miele. Siete smaniosi di scoprire cosa prevedono gli astri per i segni Acquario, Bilancia e Gemelli per quanto riguarda la giornata di oggi, giovedì 13 gennaio 2022? Non rimane allora che proseguire nella lettura del presente articolo e vedere se le stelle saranno vostre amiche.

Oroscopo Paolo Fox, Acquario e Bilancia le previsioni del giorno

L’oroscopo Paolo Fox inerente al segno dell’Acquario è il seguente: in questo momento la stanchezza si fa sentire, ma anche un certo disagio, che si potrebbe interpretare come un frangente di nervosismo verso il mondo. A breve sarà possibile risolvere problemi, avere l’energia necessaria da dedicare alle questioni più importanti. Chi in amore vive due storie farà una scelta definitiva. Preoccupazioni di natura economica, invece, per chi si è sposato.

Ora invece è il momento delle previsioni destinate a tutti coloro che sono nati sotto il segno della Bilancia. Vi sembra di essere usciti da una situazione di lieve disagio, ma, se pensate di essere sottovalutati, imponetevi. L’amore è strano: un atteggiamento provocatorio andrebbe mitigato anche in questo periodo.

Gemelli, che giornata sarà secondo l’oroscopo Paolo Fox

I Gemelli concludono l’appuntamento dell’oroscopo Paolo Fox con i segni d’Aria. Il fatto che la Luna sia nel segno rappresenta creatività e voglia di fare. Probabili tensioni, soprattutto da parte della famiglia. Marte in opposizione chiede pazienza nei legami con Sagittario e Pesci. Una richiesta di risarcimento, se gestita bene, in primavera potrebbe essere finalmente riscossa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA