Padova, palpeggia donna e si masturba dal panettiere/ Tunisino fuori controllo, ora..

Padova, palpeggia donna e si masturba dal panettiere: lo show indecoroso di un 29enne tunisino completamente ubriaco. Ecco cos’è successo

Polizia a Napoli
Polizia (LaPresse)

Una storia assurda ci giunge da Padova, dove un immigrato tunisino regolare in Italia, ha fatto di tutto e di più a causa del suo stato psicofisico alterato dall’alcol. L’uomo, come riportato da Padovaoggi.it, era infatti completamente ubriaco quando ha distrutto un bancomat, per poi palpeggiare una donna che stava per salire su un tram, e quindi masturbarsi dentro un panificio, prima che le forze dell’ordine riuscissero a porre fine al suo indecoroso “show”, e lo identificassero. Il tutto si è verificato nella giornata di ieri, mercoledì 20 novembre, attorno alle ore nove di mattina. Il tunisino, un ragazzo di 29 anni, è stato avvistato fuori dall’istituto di credito dell’Arcella mentre prendeva a calci il bancomat, preso da un raptus di follia e senza alcun motivo. A quel punto l’uomo è stato allontanato dalle guardie di sicurezza della stessa banca, e il tunisino si è quindi diretto verso il tram di via Tiziano Aspetti.

PADOVA, TUNISINO UBRIACO PALPEGGIA DONNA E SI MASTURBA IN PANETTERIA

ha palpeggiato il sedere di una donna di 30 anni originaria di Napoli, che ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, denunciando lo spiacevole accaduto. Nel frattempo l’immigrato si era dato alla macchia, ma sulle sue tracce si erano intanto messe, dopo la denuncia, due volanti della polizia, che lo hanno rintracciato in un panettiere delle zona, allarmate dal fornaio che lavora nello stesso locale. Completamente ubriaco, il 29enne stava per concludere “in bellezza” la sua mattinata completamente folle, entrando nel panettiere e masturbandosi davanti ai clienti che ovviamente erano rimasti scioccati. Fortunatamente gli agenti che erano sulle sue tracce sono riusciti ad arrestarlo, e dopo che lo stesso si era rivestito lo hanno accompagnato in questura dove è stato successivamente identificato. Il tunisino, come detto in apertura, risulta essere regolare e incensurato, ed è stato denunciato per violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico: il suo permesso di soggiorno gli verrà revocato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA