SCAMACCA, PADRE CON SPRANGA A TRIGORIA/ Il figlio Gianluca: “Doloroso, sono scosso”

- Davide Giancristofaro Alberti

Ha danneggiato una serie di auto in sosta a Trigoria il padre di Scamacca, servendosi di una spranga. Il figlio Gianluca, calciatore del Genoa, è sotto choc

Genoa Scamacca
Video Genoa Spezia (Foto LaPresse)

In merito alla vicenda relativa al padre di Gianluca Scamacca, resosi protagonista di un gesto inqualificabile nelle scorse ore a Trigoria, è intervenuto ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport” lo stesso giocatore del Genoa, che ha commentato: “Sono rimasto molto scosso da tutto ciò che è successo e ho letto. Davvero, non so spiegarmelo. È doloroso per me parlarne, ma forse è necessario. Mio padre da molto tempo non vive con mia madre, non sono divorziati solo perché non si sono mai sposati, io sono cresciuto con mia madre e mia sorella. Sono loro la mia famiglia”.

Scamacca, comprensibilmente sotto choc per l’accaduto, ha quindi riferito di avere una relazione complicata e non costante nel tempo con il genitore: “Io e lui abbiamo rapporti solo saltuari, la verità è che lo vedo pochissimo. Ma è una storia familiare che preferisco tenere per me e chiedo rispetto per la mia privacy. Mio padre non ha mai avuto a che fare con la gestione della mia carriera, tantomeno negli ultimi anni. Sono molto dispiaciuto e scosso per l’accaduto, ma ho rapporti talmente saltuari con mio padre, da non sapere cosa altro dire”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

PADRE SCAMACCA A TRIGORIA: DANNEGGIA CON SPRANGA ALCUNE AUTO, POI VIENE FERMATO

Tanta paura e soprattutto caos ieri in quel del centro di allenamento della Roma, a Trigoria: il papà di Scamacca si è presentato con una spranga danneggiando alcune delle auto presenti per poi venire fermato e denunciato. L’episodio, come riferiscono tutti i principali organi di informazione online, a cominciare da La Gazzetta dello Sport, si è verificato attorno alle ore 19:30 di ieri, quando appunto Emiliano Scamacca, padre del talento attualmente in forza al Genoa, ha iniziato a prendere a sprangate alcune delle automobili presenti nel parcheggio fuori dal centro sportivo, in particolare, quelle di alcuni dirigenti romanisti (molto probabilmente di Tiago Pinto, Lombardo e De Sanctis). Proprio in quel momento si stavano allenando i ragazzi delle giovanili giallorosse, presso i vari campi del centro Fulvio Ballardini, e che ovviamente si sono spaventati e che sono stati messi in sicurezza dopo aver interrotto l’allenamento. Nel frattempo qualcuno ha chiamato la polizia che è poi intervenuta sul luogo, bloccando poi il papà di Scamacca, che tra l’altro indossava la felpa del Sassuolo (la squadra proprietaria del cartellino dell’attaccante rossoblù).

PADRE SCAMACCA A TRIGORIA: FERMATO, PORTATO IN OSPEDALE E DENUNCIATO

Il genitore del giocatore ha minacciato i presenti, compresi anche alcuni giovani calciatori, e solo in seguito si è scoperta la sua vera identità. Un gesto al momento tutt’altro che chiaro, ed è probabile che qualcosa emerga nelle prossime ore. Probabilmente Scamacca senior aveva il dente avvelenato verso la Roma per qualcosa accaduto in passato, visto che il figlio era cresciuto nel settore giovanile prima di trasferirsi in Olanda, presso il PSV Eindhoven. Si tratta comunque di fatti risalenti a sei anni fa, quando il giocatore aveva solo 16 anni, di conseguenza, il mistero resta. Scamacca senior è stato portato dagli agenti del commissariato Esposizione-Eur in ospedale, dopo di che è scattata la denuncia per danneggiamenti. Una vicenda non bella ma che fortunatamente si è conclusa senza alcuna persona coinvolta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA