Paola Egonu: “Batosta di Tokyo utile per crescere”/ “Polemiche social? Irrispettose”

- Maurizio Mastroluca

La campionessa di volley, Paola Egonu, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, si racconta: “La batosta di Tokyo è servita per crescere”

paola egonu
Paola Egonu (Twitter)

Paola Egonu: “Batosta di Tokyo utile per crescere, doveva andare così”

Dall’eliminazione alle Olimpiadi, fino al trionfo agli Europei di volley. Paola Egonu, si è raccontata in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: “La batosta di Tokyo è stata utile per crescere”, ha ammesso. La campionessa italiana, nel dettaglio, ha spiegato come è riuscita a trasformare le debolezze in punti di forza da cui ripartire. “Quello che so fare meglio nel volley è attaccare: il compito che do a me stessa, cioè, è risolvere tutte le situazioni. Ma non può sempre funzionare: sono l’ingranaggio di una squadra, non sono Wonder Woman“.

L’atleta azzurra non riesce ad ogni modo a spiegarsi le ragioni dell’eliminazione ai quarti di finale, e afferma: “A mente fredda, ancora non vedo una ragione. Non abbiamo pensato ad altro che non fosse il torneo olimpico per due anni. Quindi doveva succedere. Dovevamo uscire ai quarti. Doveva andare così”. Paola Egonu, spiega poi come ha fatto a metabolizzare la delusione dell’eliminazione: “Mi sono chiusa per una settimana nella mia stanza, staccando tutto. Non ho risposto né a messaggi né a telefonate”.

Paola Egonu: “Durante l’allenamento ho avuto un attacco di panico”

Nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Paola Egonu ha risposto inoltre alle critiche ricevute in merito all’utilizzo dei social network da parte delle atlete della Nazionale. Secondo diversi utenti, infatti, le azzurre sarebbero state eliminate ai quarti di finale delle Olimpiadi di Tokyo poiché troppo impegnate a pubblicare storie su Instagram. La campionessa non ci sta alla polemica: “L’ho trovata irrispettosa. Mi è venuto da ridere. Ma le pare che sbaglio una schiacciata perché ho postato una foto dal villaggio olimpico? Volevo condividere quel momento, punto. Davvero non capisco qual è il nesso tra i social e i risultati”.

Dal 4 agosto al 4 settembre: ad un mese esatto dalla delusione olimpica, la Nazionale femminile di volley ha trionfato all’Europeo, battendo la Serbia, che aveva eliminato l’Italia a Tokyo. Una bella rivincita “All’Europeo ci siamo ritrovate faccia a faccia in spogliatoio. Okay, ci siamo dette, facciamolo per noi“, ha raccontato Paola Egonu Dopo le fatiche e i successi raggiunti con la Nazionale, l’azzurra è tornata a Conegliano, in vista dei prossimi impegni con il suo club. “Sono tornata fisicamente a posto ma mentalmente stanca. Una stagione sempre a giocare, senza vacanze, pesa. L’altro giorno, durante l’allenamento, ho avuto un attacco di panico. Non il primo, non l’ultimo”, ha concluso

© RIPRODUZIONE RISERVATA