Paola Toeschi: malattia e la morte della moglie di Dodi Battaglia/ “Se n’è andata con il sorriso”

- Ilaria Macchi

Malattia e com’è morta Paola Toeschi, la terza moglie di Dodi Battaglia. Scomparsa un anno fa a causa di un tumore al cervello con cui lottava ormai da tempo.

Dodi Battaglia e la sua terza moglie Paola Toeschi
Dodi Battaglia e la sua terza moglie Paola Toeschi

Chi è Paola Toeschi e com’è morta la moglie di Dodi Battaglia

Dodi Battaglia ha avuto una carriera ricca di soddisfazioni grazie alla lunga esperienza nei Pooh, che gli ha permesso di entrare nel cuore di milioni di fan. Nel privato, però, si è trovato a vivere un grande dolore che non ha ancora del tutto superato, la scomparsa della sua terza moglie, Paola Toeschi, morta un anno fa a causa di un tumore al cervello con cui lottava da tempo.

Paola era nata nel 1951 ed era originaria di Borgomanero (Novara), ma da tempo si era trasferita a Bologna. I due si erano sposati nel 2011, quando la loro Sofia aveva sei anni. E’ stato lui stesso a dare l’annuncio della scomparsa: “E’ con straziante dolore che vi comunico che questa mattina mia moglie Paola ci ha lasciati dopo una lunga malattia” – ha scritto l’artista sul suo profilo Facebook.

Dodi Battaglia e il grande dolore per la perdita della moglie Paola Toeschi

Perdere l’amore della propria vita è un dolore fortissimo, aggravato ancora di più quando ci si ritrova a dover crescere da soli una bambina. E Dodi ha voluto raccontare in maniera trasparente ai suoi fan quanto sia difficile andare avanti senza la sua Paola, che ha comunque lottato fino alla fine (anni fa sembrava avere vinto la malattia).

“E’ molto più dura di quello che potessi immaginare – ha raccontato a Silvia Toffanin, ospite di ‘Verissimo’ – E’ un dolore che non va via, anche fisicamente. Gli ultimi mesi sono stati devastanti. Ho vissuto abbracciato a lei, le parlavo tutto il giorno. L’ho conosciuta con il sorriso e se n’è andata con il sorriso. Nonostante la malattia, non ha mai cambiato il suo atteggiamento nei confronti della vita, non ha mai avuto un moto d’ira o perso la fede“.

La donna aveva deciso di raccontare il difficile percorso che si è trovata a compiere in un libro dal titolo b“, in cui ha raccontato quanto la religione fosse importante per aiutarla a superare i momenti difficili.





© RIPRODUZIONE RISERVATA