Paola Turani: “Non ce la faccio più”/ “Basta domande indiscrete sulla maternità”

- Mauro Mantegazza

Paola Turani: “Non ce la faccio più”. Dura sfogo su Instagram della influencer che fa un appello ai follower: “Basta domande indiscrete sulla maternità”.

maternita utero affitto
Foto LaPresse

Paola Turani oggi ha scritto un post lunghissimo su Instagram: la modella e influencer si è sfogata dopo l’ennesima domanda inopportuna sulla sua vita privata da parte di alcuni follower. Paola Turani contesta in particolare l’insistenza circa una possibile maternità e ha dunque non a caso pubblicato una foto con in braccio una bambina, corredando tale post con una lunga didascalia per spiegare il suo stato d’animo.

La foto risale al 2012: Paola Turani tiene in braccio una bambina, che è figlia della sua amica Lisa. La Turani accanto a questa foto ha pubblicato messaggi inopportuni che continua a ricevere e vuole mettere fine a questi episodi. Sposata con Riccardo Serpellini dall’estate scorsa, l’influencer bergamasca riceve molto spesso domande sul web sulla sua vita privata.

C’è chi chiede quando farà un figlio, come mai non l’abbia fatto ancora ed altre domande inerenti la maternità. Con questo scatto, Paola Turani ha voluto dimostrare che ama i bambini, ma che forse è inopportuno chiedere ad una donna come mai non faccia figli.

IL DURO SFOGO DI PAOLA TURANI

“Non ce la faccio a stare ancora in silenzio, oggi non sorvolo più“: inizia così il messaggio che Paola Turani ha scritto su Instagram. La modella ha affermato che le stavano tremando le mani dal nervoso mentre scriveva queste parole: le persone che le chiedono di un fatto privato come la maternità sono senza un briciolo di tatto. L’influencer sostiene che chi fa queste affermazioni non conosca il vissuto e il privato di una coppia.

Chi giudica non è a conoscenza della sofferenza che magari prova una coppia quando scopre di non poter avere figli o di non riuscire ad averli subito. Per la Turani è frustrante leggere messaggi come: “Ma perchè non fai un figlio? Cosa aspetti? …i cani tutta la vita no dai…” opure “Perchè non fai un figlio?” o anche solo “Ma uno/a figlio/a?”.

Le parole finali della didascalia sono state: “Ve l’ho chiesto altre volte e ve lo chiedo ancora, per favore, BASTA. Grazie“. Dopo questo sfogo i follower si calmeranno? Ci sarà tranquillità per Paola Turani e suo marito su questioni così delicate?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Non ce la faccio a stare ancora in silenzio, oggi non sorvolo più. Scrivo mentre mi tremano le mani dal nervoso, ma certo, loro non possono capire come mi fanno sentire ogni volta che mi scrivono quelle cose perchè non si mettono nei panni della donna a cui si stanno rivolgendo senza immaginare nemmeno lontanamente alle conseguenze. Perchè oggi sono io, domani un’altra e via dicendo. Siete inopportune, senza un briciolo di tatto verso altre donne come voi, di cui fondamentalmente non siete a conoscenza della situazione che stanno vivendo in privato e che preferiscono tenere tale, senza immaginare la loro sensibilità e il dolore che gli state causando. È frustrante leggere continuamente decine e decine di messaggi di questo tipo. Fate male. E lo dico per tutte le donne che come me non sono madri: perchè magari non vogliono avere figli e non deve interessarvi sapere il motivo, magari non tutte hanno i vostri stessi obbiettivi di vita; perchè semplicemente non si sentono pronte o non è il momento giusto e saranno cavoli loro decidere quando senza render conto a nessuno; perchè magari una coppia lo desidera ma non arriva e ogni mese si ritrova a piangere, a chiedersi cosa c’è di sbagliato, senza capire il perchè; ci sono coppie che hanno dei problemi e stanno intraprendendo un percorso delicato tra visite/ospedali/cure ecc. e il loro silenzio va rispettato; ci sono poi coppie che purtroppo non potranno mai avere dei figli propri e voi siete insistenti, sfacciate e irrispettose facendo così. Fatevi un esame di coscienza. Ve l’ho chiesto altre volte e ve lo chiedo ancora, per favore, BASTA. Grazie. (in foto Rebecca, la figlia della mia amica Lisa, nel 2012:)

Un post condiviso da PAOLA TURANI (@paolaturani) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA