PAOLO BORSELLINO/ Su Canale 5 il film con immagini di repertorio (oggi, 22 luglio)

- Matteo Fantozzi

Paolo Borsellino in onda oggi, 22 luglio, su Canale 5 dalle 21.30. Nel cast Giorgio Tirabassi e Ennio Fantastichini. Tutto quello che c’è da sapere sul film.

paolo borsellino 2019 film 640x300
Paolo Borsellino

Paolo Borsellino è una pellicola che è stata prodotta sull’onda emotiva delle uccisioni di mafia, e che alla sua uscita ha avuto un buon successo in termine di pubblico. Le location scelte dalla casa produttrice sono interamente siciliane, buona parte delle scene si rifanno ai luoghi dove i giudici hanno realmente vissuto. Il film utilizza le immagini di repertorio della programmazione Rai del periodo degli attentati. Nei panni di Manfredi Borsellino c’è anche un giovanissimo Elio Germano classe 1980 di Roma e attore in grado di vincere poi in carriera ben quattro David di Donatello come miglior attore protagonista per i film “Mio fratello è figlio unico”, “La nostra vita”, “Il giovane favoloso” e “Volevo nascondermi”. Inoltre per La Nostra vita ha vinto anche il Nastro d’argento. Per Volevo Nascondermi ha ricevuto l’Orso d’argento oltre a come già detto il David.

Paolo Borsellino, film diretto da Gianluca Maria Tavarelli

Paolo Borsellino andrà in onda oggi, 22 luglio 2021, in prima serata su Canale 5, l’inizio è fissato per le ore 21.30. Si tratta di una miniserie televisiva ascrivibile al genere storico-biografico, che ha visto la sua apparizione sui piccoli schermi italiani nel lontano 2004. Il film che è stato prodotto grazie all’interessamento della Medusa Film si avvale della regia di Gianluca Maria Tavarelli, il direttore dei lavori ha basato il suo lavoro su un soggetto scritto Pietro Valsecchi, ottima la sceneggiatura di Giancarlo De Cataldo. Il film ha un ottimo cast di attori, tra di essi si segnalano Giorgio Tirabassi, che interpreta Paolo Borsellino, e Ennio Fantastichini a cui il regista ha affidato la parte del giudice Giovanni falcone. Il film a causa anche della vetustà di produzione non è una prima televisiva.

Paolo Borsellino, la trama del film

Il film Paolo Borsellino ripercorre la vita del giudice paolo Borsellino fin da quando egli apprende da un capitano dei carabinieri (il capitano Basile assassinato barbaramente dalla mafia siciliana) dell’alleanza tra la vecchia mafia palermitana e la nuova criminalità organizzata, conosciuta anche con il nome di mafia corleonese. Il giudice insieme ai colleghi Chinnici e Falcone e grazie anche ad alcuni appartenenti delle forze dell’ordine (soprattutto i poliziotti Cassarà e Montana) riescono ad imbastire un indagine che scoperchia i vari legami che la nuova leva criminale è riuscita a forgiare. I susseguenti arresti porteranno quello che inizia ad essere conosciuto come il pool antimafia a divenire il primo e più importante bersaglio della cupola mafiosa. Il primo a perdere la vita è Chinnici colpito da un autobomba. Il pool non demorde e riceve nuova linfa dalle rivelazioni del primo pentito di mafia, quel Tommaso Buscetta che decide di vuotare il sacco sulle alleanze palermitane. Arriva il 1985 e con esso altri due attentati, questa volta a perire sotto i colpi dei sicari sono i commissari Montana e Cassarà.

Il pool capisce che deve iniziare a fare una vita blindata, se i due giudici superstiti accettano di buon grado le privazioni che la loro nuova vita impone, i familiari non sono dello stesso avviso. A pagare il prezzo più caro è la figlia di Borsellino che pian pianino scivola verso l’anoressia nervosa. Falcone e Borsellino nonostante sappiano di essere condannati continuano il loro lavoro, la pellicola porta lo spettatore nel 1992, a Maggio un autobomba colpisce Falcone uccidendolo insieme alla moglie e a tre uomini della scorta, Borsellino sa che ormai la sua fine è vicina ma testardamente non demorde. Arriva cosi il 19 Luglio quando anche il giudice viene colpito, questa volta l’autobomba è posizionata in Via D’Amelio, a perdere la vita non sarà solamente Paolo ma anche cinque agenti di polizia, tra cui una donna, che lo proteggevano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA