Paolo Brosio VS Barbara d’Urso e Luxuria/ “Sei insopportabile” e lui “Cristo…”

- Emanuele Ambrosio

Paolo Brosio a Live – Non è la D’Urso si scontra prima con Vladimir Luxuria e poi con la padrona di casa Barbara d’Urso: “Se io sono insopportabile ne vado orgoglioso”

Paolo Brosio a Live Non è la D'Urso

Paolo Brosio è uno degli ospiti del primo dibattito di Live – Non è la D’Urso dedicato alla Chiesa e al voto di castità di preti e suore. Durante la puntata il giornalista e conduttore si scontra dapprima con Vladimir Luxuria e poco dopo con la padrona di casa Barbara d’Urso. “Alcuni preti stanno aprendo ai preti sposati” dice la D’Urso, ma Brosio replica prontamente: “questo Barbara è una situazione limite in Amazzonia, ma non è importabile questo modus operandi dall’Amazzonia dove c’è un prete ogni duecentomila chilometri, no”. A prendere la parola è Vladimir Luxuria che risponde dicendo: “il celibato ecclesiastico non è un dogma, un Pincio sul quale non si può discutere, basterebbe una decisione del Papa con un concilio ecumenico e si può decidere che il celibato ecclesiastico non debba essere più obbligatorio per chi deve prendere gli ordine. Ognuno sceglie, ci sono tanti preti che fanno la scelta di castità e devono continuare a farlo, ma chi  invece sente ad un certo punto il desiderio di mettere su famiglia come fanno gli anglicani, i protestanti. Meglio un prete che si può sposare di uno che va a violentare una perpetua”. Brosio non ci sta: “va bene fa il padre e la madre, la vocazione familiare nel matrimonio è un sacramento” dice alzando la voce e scontrandosi con tutti i presenti in studio.

Paolo Brosio: “Cristo non ha mai sposato nessuno”

Paolo Brosio è un fiume in piena a Live – Non è la D’Urso. Sul tema delle vite amorose dei religiosi, il giornalista e conduttore ha le idee molto chiare: “gli apostoli erano sposati prima di conoscere Gesù”. Poi si scontra con Vladimir Luxuria che si dichiara aperta alla possibilità di matrimonio per preti e suore: “Cristo non ha mai sposato nessuno, ci ha dato un esempio, una legge non scritta. E’ il cuore verso Dio, o dai il cuore a Dio o vai a casa e fai il papà, poi il Papa fa quello che vuole”. Ma non finisce qui, visto che il giornalista discute anche con Barbara d’Urso accusandola chiaramente di voler far arrivare a casa un messaggio negativo sul mondo ecclesiastico: “Io non sono mica scemo! Ho capito il tuo gioco! Stai parlando solo delle cose negative!”. La D’Urso non si scompone, anzi risponde a tono: “Nemmeno io sono scema. Tu stai facendo un discorso fine a se stesso, portandolo completamente dalla tua parte. Io non sto parlando in generale e lo sai bene. Sono molto religiosa e giro sempre con un rosario!”. Sul finale poi arriva il colpo di grazia della padrona di casa che dice: “Brosio sei insopportabile, lo abbiamo detto dall’inizio che bisogna denunciare”, ma Paolo risponde seccato: “se io sono insopportabile ne vado orgoglioso”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA