Papà eroe muore dopo aver salvato la famiglia in mare/ 50enne stroncato da infarto

- Carmine Massimo Balsamo

Dramma a Passoscuro: vittima un ecuadoriano. Inutili i tentativi di rianimazione: i sanitari non hanno potuto fare altro che constate il decesso

passoscuro
Ambulanza, immagine di repertorio (Wikipedia, 2020)

Ha perso la vita per salvare la moglie e i figli. Una tragedia quella registrata mercoledì 29 giugno a Passoscuro, frazione di Fiumicino (Roma), dove Jame Bolivar è morto dopo aver messo in salvo in mare la sua famiglia. Il 50enne di origini ecuadoriane si è immolato per i suoi cari, travolti dal mare mosso, con 15 nodi di vento di ponente.

Come riportato dai colleghi de Il Messaggero, la famiglia non si è accorta del pericolo e nel giro di pochi attimi non toccano più il fondo. L’uomo, con un incredibile sforzo fisico, è riuscito a mettere in salvo i due figli e la moglie, grazie all’aiuto di un bagnino. Poi il malore, un infarto: il 50enne ha perso i sensi e per lui non c’è stato niente da fare.

Passoscuro: papà eroe muore dopo aver salvato la famiglia in mare

Secondo quanto ricostruito dal quotidiano capitolino, a Passoscuro erano presenti una cardiologa e un rianimatore, è stato fatto il possibile per salvare il 50enne. “Arrivato a riva c’era ancora il battito, non lo hanno lasciato un attimo e hanno fatto di tutto”, il racconto di un testimone. Dopo dieci minuti sulla spiaggia di Passoscuro è arrivata un’ambulanza del 118, insieme all’eliambulanza. I sanitari hanno praticato le manovre per 40 minuti, ma purtroppo per Jame non c’è stato nulla da fare: i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Se n’è andato da eroe, dando la sua vita per salvare quella dei suoi cari. Un dramma che è stato registrato anche in altre zone: come riporta Il Messaggero: sono morti un 65enne di origini romene e un 21enne peruviane, entrambi colpiti da un malore.







© RIPRODUZIONE RISERVATA