Pari e dispari, Rete 4/ “Un’altra avventura formata Bud Spencer e Terence Hill”

- Matteo Fantozzi

Pari e dispari in onda su Rete 4 oggi, 22 novembre, dalle ore 21,25. Diretto dal grande Sergio Corbucci, nel cast Terrence Hill e Bud Spencer. Streaming del film

pari e dispari 2019 film 640x300
Pari e Dispari

Pari e dispari viene giudicato con due stelline su cinque su ilMorandini, dunque al di sotto di quanto di solito assegnato a un film con Bud Spencer e Terrence Hill. Questo perché si tratta di: “un’altra avventura per la coppia famosa formata da Carlo Pedersoli e Mario Girotti. Niente di nuovo né di originale, ma la coppia continua a funzionare e a divertire”. I due insieme sono dinamite ed esplodono anche nei film minori, quelli meno riusciti. Non molto apprezzato dalla critica alla sua uscita questa piccola gemma è diventata un vero e proprio cult movie tra i fan, nonostante qualche limite dal punto della costruzione ce l’ha. Se non l’avete visto lo dovete sicuramente recuperare. Pari e dispari sarà trasmesso stasera su Rete 4, clicca qui per la diretta streaming.

La trama del film è la solita con B.Spencer e T.Hill, ma…

La trama Pari e dispari è sempre quella alla fine: un bonaccione dalla mano pesante, un furbetto dal viso d’angelo, i cattivi numerosi e pronti a cadere a dozzine a suon di ceffoni e cazzotti, un gioco che la coppia ha saputo rendere sublime in decine di film. ‘Pari e dispari’ risente dei tanti film precedenti ma la regia di Corbucci riesce a rinnovare lo stile dei due, indimenticabili.Nessun premio ma la colonna sonora degli Oliver Onions, nemmeno da chiedere, rendono il marchio DOC.

Bud Spencer e Terence Hill nel cast

Pari e dispari va in onda su Rete 4 nel prime time di oggi, 22 novembre 2020, con inizio alle ore 21,25. Diretto dal grande Sergio Corbucci, ‘Pari e dispari’ è una commedia divertente come allora si produceva, con poche concessioni alla noia e tanti momenti esilaranti, d’altronde Corbucci era una abile regista già nel bianco e nero, al fianco di Totò e di tanti attori di quel cinema. Come dimenticare, proprio con Totò, ‘Il monaco di Monza (1963)’, ‘Lo smemorato di Collegno (1962)’, ‘I due marescialli (1961)’, film immortali nella storia del cinema e, successivamente Corbucci fu al fianco di Little Tony nel 68 con ‘Zum Zum Zum – La canzone che mi passa per la testa’, di Paolo Villaggio con ‘Il signor Robinson, mostruosa storia d’amore e d’avventure’, nel 1976, di Alberto Sordi nel 1985 con il mitico ‘Sono un fenomeno paranormale’, un regista indimenticabile.

Per ciò che riguarda la coppia protagonista, Bud Spencer e Terence Hill, ‘Pari e dispari’ uscì negli anni nei quali i due attori già iniziarono a lavorare in solitaria, Bud Spencer l’anno prima usciva da solo al cinema con ‘Lo chiamavano Bulldozer’, l’anno successivo ancora solo con ‘Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre’, Terence Hill aveva da poco girato assieme a Gene Hackman ‘La bandera – Marcia o muori’ ed in seguito, ancora solo, ‘Org’ un film particolare che meriterebbe una reinassance nel filone d’essai. In ‘Pari e dispari’ incontriamo anche Marisa Laurito, la grande artista partenopea, qui esplosiva e simpaticissima, vulcanica, e Luciano Catenacci, partner di tanti in tanti film di successo.

Pari e dispari, la trama del film

Diamo uno sguardo alla trama di Pari e dispari. Johnny Firpo è una guardiamarina con il compito di sgominare una banda di malviventi diretti da un bieco personaggio, ‘Il Greco’. Sono allibratori, quindi esperti nel ramo clandestino del gioco d’azzardo, nel nostro caso il poker, filone della malavita dove girano diversi bigliettoni di grossa taglia, valigette attorno ai tavoli da gioco per i giocatori, ma, soprattutto, gli scommettitori. Il problema che la gente de ‘Il Greco’ gioca sporco, illegali e minacciosi, mafiosi per certi aspetti, e Johnny Firpo questo non lo tollera.

Johnny ha bisogno di una spalla esperta nel poker e chiede a Charlie di aiutarlo, imbrogliandolo un po’ spacciandosi per un fratellastro di cui non sapeva l’esistenza. Charlie accetta e da bravo ex giocatore professionista di poker inizia a farsi vedere dagli allibratori attorno ai tavoli, giusto per iniziare un gioco di bluff e intriganti trappole che, ovviamente, finiranno a scazzottate e padellate in faccia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA