Pasalic via dall’Atalanta?/ Calciomercato, verso il riscatto ma la cifra va rivista

- Claudio Franceschini

Pasalic via dall’Atalanta? Calciomercato, per riscattare il croato dal Chelsea servono 15 milioni: la Dea potrebbe essere in difficoltà per lo stop del campionato, la concorrenza non manca.

Mario Pasalic Atalanta gol lapresse 2020
Mario Pasalic, seconda stagione con l'Atalanta (Foto LaPresse)

Grande stagione quella di Mario Pasalic con l’Atalanta, e infatti la Dea come priorità di calciomercato quella di riscattare il croato dal Chelsea. Finalmente il classe ’95 ha trovato la continuità che sperava: nella nostra Serie A era passato anche per il Milan (2016-2017) segnando 5 gol, ma non era mai riuscito ad avere troppo spazio, e non aveva convinto del tutto. Dopo la parentesi nello Spartak Mosca, a credere in lui è stata l’Atalanta: Pasalic è arrivato in una macchina perfetta, già reduce dai sedicesimi di Europa League e portata a pieni giri di motore dal pilota Gian Piero Gasperini. Partendo spesso e volentieri dalla panchina il croato si è ritagliato il suo angolo: 8 gol nella prima stagione bergamasca, quest’anno sono 7 con anche due sigilli in Champions League. Non solo: il suo allenatore lo ha fatto iniziare titolare molte più volte, in una staffetta con Remo Freuler e dunque al centro del campo.

Adesso Pasalic è un giocatore che l’Atalanta vuole confermare: nell’estate 2018 la Dea lo aveva preso dal Chelsea con diritto di riscatto fissato a 15 milioni, al termine della stagione aveva deciso di non sborsare la somma ma era comunque riuscita a rinnovare l’acquisizione a titolo temporaneo. Il riscatto è ancora in essere, e andrà onorato entro il 30 giugno: gli orobici, forti della qualificazione ai quarti di Champions League, non avrebbero avuto problemi ma la lunga sosta per il Coronavirus rischia di complicare i piani, perché la società deve rivedere i suoi conti economici e potrebbe scoprire di non avere troppo spazio per comprare al 100% il calciatore. Bisognerà valutare nelle prossime settimane, intanto però si lavora alla conferma e, da questo punto di vista, i Blues non rappresenterebbero un problema.

PASALIC VIA DALL’ATALANTA? CALCIOMERCATO, LA CONCORRENZA NON MANCA

Curioso ma vero, e certo non una novità nel calcio di oggi, Pasalic è di proprietà del Chelsea da sei anni ma a Stamford Bridge non ha mai giocato: oltre Milan, Spartak Mosca e Atalanta era stato in prestito con Elche e Monaco. I Blues non hanno mai creduto in lui, nemmeno come rimpiazzo per qualche centrocampista titolare; forse fino a due stagioni fa avremmo parlato di una scelta legittima ma oggi il croato ha fatto il vero salto di qualità, e con 31 partite internazionali è anche diventato un pezzo pregiato sul calciomercato. Ecco perché qualche squadra potrebbe approfittare delle difficoltà orobiche e fiondarsi su di lui: ci sono anche società italiane che potrebbero avvantaggiarsi della situazione e puntare sul fatto che nella nostra Serie A Pasalic si trova molto bene. Che Gasperini e l’Atalanta siano destinati a vivere una grande beffa?

© RIPRODUZIONE RISERVATA