Patrick Swayze/ Chi è? Da ballerino ad attore, 10 anni senza di lui

- Morgan K. Barraco

Patrick Swayze, da attore a ballerino sono dieci anni che è scomparso. Il ricordo sulle principali reti italiane per un artista che ha lasciato un vuoto incolmabile.

patrick swayze 2019 film 640x300
Patrick Swayze

Da ballerino ad attore di fama mondiale: Patrick Swayze ha lasciato un vuoto enorme nel mondo dello spettacolo e nel cuore di tutti i fan. Sono trascorsi dieci anni dalla sua scomparsa, avvenuta a Los Angeles ad oltre un anno dalla diagnosi di cancro al pancreas che non gli ha lasciato via d’uscita. Dell’attore ricorderemo senza dubbio il film che gli regalerà la popolarità tanto sperata, a soli tre anni dalla sua decisione di tentare la fortuna ad Hollywood: I ragazzi della 56a strada di Francis Ford Coppola. Sarà però la sua rotta verso il genere romantico a trasformarlo in un eroe passionale, al pari del suo grande amore per la danza. Visibile tra l’altro in Dirty Dancing – Balli Proibiti, dove ritorna al fianco dell’attrice Jennifer Grey già conosciuta sul set di Alba Rossa nel 1984. La fortuna sarà dalla sua parte all’inizio degli anni ’90, quando il regista Jerry Zucker lo sceglierà per il suo Ghost – Fantasma. Un successo senza pari che lo consacrerà a star mondiale, grazie ad un’emozionante storia d’amore raccontata con la co-protagonista Demi Moore. Il suo ultimo film risale invece all’anno precedente alla morte, Powder Blue al fianco del premio Oscar Forest Whitaker e del fratello Don Swayze. L’ultimo lavoro però andrà in onda l’anno successivo, grazie alla serie Tv The Beast, dove interpreta un agente dell’FBI sotto copertura. Uno show interessante della A&E Network che tuttavia si ritroverà costretta a cancellarlo prima della seconda stagione, proprio a causa della dipartita di Swayze.

Patrick Swayze, un talento senza pari

Versatile, in grado di fare tutto e dotato di un talento senza pari: viene ricordato così Patrick Swayze, instancabile e brillante attore scomparso ormai dieci anni fa. Un fascino tangibile anche agli occhi di chi, come Demi Moore, ha avuto la fortuna di lavorare al suo fianco nel film Ghost. Il suo segreto? Riuscire ad unire il suo fare da duro ad una delicatezza interiore, qualità incarnate in ben due dei suoi personaggi più rinomati e nel look scelto nei suoi lavori romantici: Sam, il fantasma del film con la Moore, e Johnny di Dirty Dancing. Impossibile non associare Swayze a quel ribelle con il giubotto di pelle, pronto a sfidare limiti e imposizioni solo per amore dell’immortale Baby, interpretata da Jennifer Grey. Ed è così che oggi, sabato 14 settembre 2019, Sky Arte ricorderà Patrick Swayze grazie al documentario I Am Patrick Swayze. Una raccolta di testimonianze di tanti amici e colleghi, così come della moglie Liza Niemi. I due si sposano nel ’75 e rimarranno insieme fino alla morte del grande attore e sarà proprio la sua metà a dare una visione diversa dell’uomo che viveva nel dietro le quinte dell’artista. Colpa di quei demoni come la solitudine atavica, che lo hanno accompagnato per tutta la vita. La sicurezza che il successo ottenuto potesse andarsene via altrettanto in fretta, così come era arrivato. “Voglio rimanere finchè non troveranno una cura”, dirà Patrick alla moglie, rinunciando a lottare contro il cancro al pancreas con tecniche alternative a quelle mediche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA