Patrizia De Blanck/ “Tutti quelli intorno a me sono morti perciò custoditemi bene”

- Rossella Pastore

Patrizia De Blanck ospite a Verissimo: l’ex gieffina definisce il format un “esperimento sadico” e afferma che, oggi, non lo rifarebbe.

Patrizia De Blanck con la figlia Giada
Patrizia De Blanck con la figlia Giada

Patrizia De Blanck ospite a Verissimo da Silvia Toffanin. La ex concorrente del Grande Fratello Vip 2020 si è racconta a cuore aperto: dall’infanzia agli amori. “Ho avuto una vita molto tosta. Tutti quelli intorno a me sono morti perciò custoditemi bene. Non avendo 20 anni non ho ancora molto da vivere” – dice la Contessa che poi parla del rapporto con la mamma: “mia madre era una donna bellissima che ha avuto gli uomini più importanti. Mia madre si eccitava solo con il potere. Con me è andata bene fino a quando non sono cominciata a diventare bella, non mi vedeva più come figlia, ma come una competitors”. La contessa parlando proprio dei genitori non nasconde: “mio padre l’ho amato tantissimo, ma in modo molto formale. Mia madre l’ho amata dopo quando ha cominciato a diventare vecchia”. Una vita vissuta intensamente quella della De Blanck che quest’anno ha festeggiato i suoi 80 anni nella casa del GF VIP “non ho rimpianti né rimorsi, la mia vita è andata avanti. L’ho sempre presa a morsi, sono arrivata fino a qui”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Patrizia De Blanck: “Grande Fratello? Un esperimento sadico: non lo rifarei. Io vincitrice morale”

C’è anche Patrizia De Blanck, tra gli ospiti della nuova puntata di Verissimo, il talk show condotto da Silvia Toffanin in onda ogni sabato pomeriggio su Canale 5. In occasione dell’ospitata, la contessa parlerà della sua discussa e discutibile partecipazione al reality show Grande Fratello Vip, un’esperienza di cui ammette di essersi già pentita. Tornando indietro, infatti, Patrizia declinerebbe l’invito: “Non lo rifarei”, ha dichiarato in settimana a Chi, rilasciando un’intervista in cui ha messo ampiamente in dubbio la convenienza del suo soggiorno all’interno della Casa. Avendolo vissuto sulla sua pelle, la De Blanck si sente di dire che il Gf Vip non è altro che ‘un esperimento sadico’ in cui – peraltro – si è sentita privata della sua libertà. Un’evenienza di cui tenere conto, nel momento in cui si sceglie di partecipare a programmi come questo, ma che evidentemente Patrizia aveva sottovalutato. Adesso, per lei, arriva occasione per emendarsi da questa prova da cui esce con le ossa rotte e lo spirito altrettanto a pezzi.

Patrizia De Blanck commenta l’esperienza al Gf Vip

Sulle pagine del settimanale Chi, subito dopo l’uscita dalla Casa del Grande Fratello Vip, Patrizia De Blanck usa parole amare per descrivere cos’ha provato durante la sua permanenza in quegli studi, sotto la continua lente voyeuristica di orwelliana memoria. Patrizia è pur sempre una signora di 80 anni, ormai estranea a certe dinamiche televisive un po’ troppo forsennate e decisamente invadenti per una che è pur sempre una ‘nobile’ e che – come tale – ha bisogno dei suoi spazi (possibilmente grandi). Non è evidentemente un caso, che il pubblico abbia deciso di eliminarla, di fatto facendole un favore. La contessa ha detto addio al programma lo scorso 23 novembre, dopo aver festeggiato il compleanno con gli altri concorrenti.

Patrizia De Blanck: “Sono la vincitrice morale”

A proposito dei concorrenti, Patrizia De Blanck si permette di esprimere un parere sulla presenza in scena di alcuni di loro. Per esempio, secondo lei, Stefania Orlando è una “vera stratega”, mentre Giulia Salemi, una ragazza “senza lode e senza infamia”. A Tommaso Zorzi ‘non perdona’ la lezione di bon ton per aver mangiato due chicchi di riso prima di tutti gli altri. Se proprio dobbiamo trovarci un lato positivo, nel corso dei 56 giorni trascorsi nella Casa, Patrizia ha avuto modo di farsi conoscere da parte del grande pubblico, facendosi eleggere “vincitrice morale” di questa edizione. Parlando di vincitori-vincitori, invece, la De Blanck non è arrivata nemmeno in finale, incassando la sconfitta al televoto contro Adua Del Vescovo. Da come si esprime, però, capiamo che un po’ se lo aspettava, e – anche se è fuori dal gioco – è contenta lo stesso… se non di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA