Paul McCartney a Napoli e Lucca/ L’ex dei Beatles in concerto in Italia a giugno

Paul McCartney a Napoli e Lucca: l’ex componente dei Beatles torna in Italia. Il prossimo giugno 2020 due concerti in Campania e Toscana

paul_mccartney
Paul McCartney

Paul McCartney torna in Italia. Dopo le indiscrezioni degli scorsi giorni è arrivata poco fa la conferma ufficiale circa il ritorno nel Belpaese dell’ex componente della storica band dei Beatles. I suo tour “Freshen up tour”, toccherà anche la nostra penisola a giugno 2020, il mese tipico dei concerti. Nel dettaglio, l’ex Beatle si esibirà a Napoli, in un concerto previsto in piazza del Plebiscito il prossimo 10 giugno, e tre giorni dopo sarà quindi in Toscana, a Lucca, per un live presso le Mura Storiche della nota cittadina. La vendita dei biglietti per le due date italiane del “Freshen Up Tour”, partirà la prossima settimana, esattamente da lunedì 25 novembre dalle ore 10:00, presso il solito sito Ticketone, nonché sullo spazio web del promoter dell’evento, D’Alessandro & Galli.

PAUL MCCARTNEY E L’ANNUNCIO SUL WEB: “TIENITI PRONTA A SCATENARTI ITALIA”

Paul McCartney, come ricorda Rockol.it, non viene in Italia da ben sei anni, e precisamente dal concerto tenutosi all’Arena di Verona il 25 giugno del 2013. “Non posso credere che siano passati sette anni dal nostro ultimo concerto in Italia – le parole dello stesso McCartney, durante l’annuncio delle date tricolori – ci siamo divertiti tantissimo in quell’ultimo viaggio quindi siamo certi che queste saranno due serate memorabili per noi e non vediamo l’ora di tornare. Un ulteriore bonus per me è il fatto che questa sarà la mia prima volta di sempre a Lucca. Tieniti pronta a scatenarti, Italia!”. Paul McCartney sarà accompagnato dalla sua band, composta da Paul Wix Wickens alla tastiera, Bryan Ray a basso e chitarra, Rusty Anderson alla chitarra, e infine Abe Laboriel Junior alla batteria. Dopo l’esibizione italiana, McCartney sarà impegnato anche presso il Glastonbury festival 2020 che si terrà fra il 24 e il 28 giugno dell’anno che verrà a Pilton, a sud dell’Inghilterra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA