Paul Pogba alla Juventus?/ Calciomercato: maxi-offerta, ma occhio al Psg

- Carmine Massimo Balsamo

Tutto da scrivere il futuro di Paul Pogba: la Juventus è pronta a fare sul serio, ma bisogna fare i conti con la concorrenza di Leonardo

Paul Pogba
Paul Pogba, dal 2016 al Manchester United (Foto LaPresse)

La Juventus fa sul serio per Paul Pogba. La dirigenza bianconera si è posta l’obiettivo di regalare a Massimiliano Allegri un top player per il centrocampo e il ritorno del francese fa sognare i tifosi. Dalle parole ai fatti ieri, con l’incontro tra gli uomini mercato della Vecchia Signora e Rafaela Pimenta, avvocato che cura gli interessi del “Polpo”…

Paul Pogba è in scadenza di contratto a giugno con il Manchester United e non arriverà alcun rinnovo. Un incredibile a costo zero, dunque, ma la Juventus non è l’unica squadra sulle tracce del transalpino. Come riportato dagli esperti di mercato, la Vecchia Signora è pronta ad arrivare a 7,5-8 milioni di euro a stagione più bonus, fino ad arrivare a 10 milioni di euro a stagione. Il 29enne diventerebbe dunque il calciatore più pagato della rosa, anche più di Matthjis de Ligt.

PAUL POGBA-JUVENTUS, OSTACOLO PSG

Come dicevamo, la Juve non è l’unica società interessata ad assicurarsi le prestazioni di Paul Pogba. Il Paris Saint Germain ha da tempo fiutato l’affare ed ha già inoltrato una proposta all’entourage del calciatore: quadriennale da 11 milioni di euro a stagione. Una cifra superiore rispetto a quella dei bianconeri, ma bisogna tener conto dell’affetto provato dal calciatore per la piazza torinese, che lo ha visto sbocciare e che lo ha consacrato a livello internazionale. Attesi nuovi contatti tra le parti nel corso delle prossime settimane, Massimiliano Allegri ieri ha dribblato le domande dei cronisti: “Pogba? Mi son dimenticato, son passati troppi anni…”. Nessuna dichiarazione per confermare o per smentire i contatti per il ritorno del “Polpo” in bianconeri, ma i tifosi sono già entusiasti della possibilità. C’è anche chi, come Sergio Porrini, lancia un allarme: “Faceva parte di una Juventus vincente, il rischio è di prendere un giocatore appagato. Questo almeno sembra vedendo gli ultimi suoi due anni”, le sue parole ai microfoni di TMW Radio.







© RIPRODUZIONE RISERVATA