Paulo Fonseca nuovo allenatore Roma?/ Dalic nome a sorpresa per i giallorossi

- Mauro Mantegazza

Paulo Fonseca nuovo allenatore Roma? Shakhtar pronto a liberarlo: pronto un biennale da 3 milioni di euro. Alternativa De Zerbi: le sue parole.

pallotta roma allenatore
James Pallotta deve scegliere il nuovo allenatore Roma (LaPresse)

Continua il valzer degli allenatori anche sulla panchina della Roma con Paulo Fonseca che rimane in pole, ma anche altri nomi che diventano ora dopo d’ora d’attualità. Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb pare che ci siano stati dei contatti tra il club capitolino e l’entourage di Zlatko Dalic commissario tecnico della Croazia e che è rappresentato da Sokol Haxhia. TeleRadioStereo ha confermato la possibilità che si metterà a segno l’affare, con l’entourage del tecnico che starebbe lavorando per portare l’uomo nel campionato di Serie A. Attenzione ovviamente anche alla pista Roberto De Zerbi che ha smosso col suo calcio addirittura il Barcellona, giunto più volte a seguire Kevin Prince Boateng al Mapei Stadium e pronto a notare le grandi potenzialità del tecnico ex Benevento. Sono giorni decisivi e presto si saprà il futuro della squadra che fino a pochi giorni fa era nelle mani di Claudio Ranieri. (agg. di Matteo Fantozzi)

CONCORRENZA DE ZERBI

Paulo Fonseca in pole per diventare il nuovo allenatore della Roma, l’unico che potrebbe impensierirlo è Roberto De Zerbi, reduce da un’ottima stagione alla guida del Sassuolo. Intervistato da Sky Sport, il tecnico bresciano ha spiegato: «Per adesso c’è poco o niente, qualora dovesse arrivare un’offerta concreta ne palerei con la società. Sono riconoscente al Sassuolo, sto benissimo. Se dovessi andar via, lo farei per andare in un altro posto per fare calcio a modo mio e con le mie idee. A Sassuolo ho calciatori che mi rendono felice e una società che mi segue. A oggi non sto cercando niente di più. Quello che è successo lo tengo per me, il resto che si racconta è un qualcosa che va oltre la verità». Prosegue De Zerbi: «A Sassuolo ci sto volentieri, sono felice di allenare questa squadra perché mi ha dato gratificazioni quest’anno. Se mi piace la Roma? Non è giusto parlarne, per ora sono concentrato sul Sassuolo. Più di questo non so». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FONSECA APRE ALLA ROMA: “TUTTO POSSIBILE”

Paulo Fonseca sempre più vicino ad essere il nuovo allenatore della Roma, tanto che lo stesso allenatore portoghese dello Shakhtar Donetsk ha pronunciato sull’argomento parole che sembrano proprio un addio ai suoi attuali tifosi. La Roma è pronta ad accoglierlo e infatti Paulo Fonseca regala una sola certezza ai sostenitori dello Shakhtar: “Nel calcio possono succedere tante cose – ha parlato così il tecnico lusitano ai microfoni del network ucraino ProFutbol -, l’unica certezza è che non andrò alla Dinamo altrimenti mia moglie si arrabbia“. Naturalmente il riferimento è alla Dinamo Kiev, grande rivale ucraina dello Shakhtar: il campanilismo è forte anche da quelle parti, passare da una big all’altra farebbe molto rumore in Ucraina ma naturalmente non è quello che Fonseca ha in mente. Se lascia lo Shakhtar, punta naturalmente a campionati più importanti e una sfida in Serie A alla guida della Roma arriva naturalmente al momento giusto per una svolta alla carriera, già molto vincente in Ucraina con tre campionati e altrettante Coppe nazionali. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL COMMENTO DEI BOOKMAKERS

Paulo Fonseca sempre più vicino a diventare il nuovo allenatore della Roma, il tecnico dello Shakhtar Donetsk pronto a sbarcare nella Capitale. L’unico avversario credibile sembra essere Roberto De Zerbi, come confermato anche dalle quotazioni dei bookmakers: Fonseca è quotato 1,33, l’allenatore del Sassuolo a 3,00. Le agenzie di scommesse, dunque, non sembrano avere dubbi su chi sarà l’erede di Claudio Ranieri, che ha conquistato tutti per il gioco spettacolare espresso dallo Shakhtar. Sul possibile arrivo del portoghese in giallorosso è intervenuto anche Luis Figo, intervistato da Sky Sport: «Paulo mi piace, è molto bravo ad organizzare il gioco ed è molto propositivo nello stile di gioco. Sono convinto possa fare bene alla Roma». Intervistata da Forza Roma, la giornalista Claudia Garcia ha spiegato: «Cosa può portare Fonseca? Intanto è uno che ha vinto diversi trofei anche in Portogallo. Il fatto che la Roma è arrivata sesta lo aiuterà perché difficilmente potrà fare peggio. Se l’obiettivo della società è tornare tra le prime quattro e offrire un bel gioco quello di Paulo è il nome ideale. Con lui si può costruire un progetto e magari a partire dal secondo anno si potrà puntare a qualcosa di più». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

GIA’ FISSATO UN INCONTRO IN PORTOGALLO

Paulo Fonseca nuovo allenatore della Roma è una ipotesi che con il passare delle ore diventa sempre più probabile. Secondo quanto scrive il quotidiano gratuito ‘Leggo’, sarebbe infatti già stato messo in programma un viaggio in Portogallo di una delegazione giallorossa per incontrare l’attuale tecnico dello Shakhtar Donetsk, con l’obiettivo di chiudere l’affare in tempi brevissimi, diciamo entro venerdì al massimo. Ricordiamo che per Paulo Fonseca alla Roma è già pronto un contratto, anche se è da stabilire se si tratterà di un biennale oppure di un triennale, e che sarebbero già cominciate anche le discussioni sui nuovi acquisti da inserire nella rosa, come potete leggere qui sopra. Dunque la Roma sembra avere ormai davvero scelto Paulo Fonseca come suo nuovo allenatore per la stagione 2019-2020. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I GIOCATORI NEL MIRINO CON FONSECA

Sarà Paulo Fonseca il nuovo allenatore della Roma? Gli ultimi rumours di calciomercato sembrano suggerire proprio questa soluzione di rottura rispetto ai nomi di tecnici italiani filtrati nelle ultime settimane, cioè da quando è stato chiaro che Claudio Ranieri avrebbe lasciato la panchina giallorossa. Ma Fonseca potrebbe arrivare da Donetsk a Roma accompagnato anche da alcuni dei suoi pupilli. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, infatti, l’allenatore portoghese avrebbe già espresso la sua volontà di portare con sé Marcos Antonio e Ismaily, entrambi ora allo Shakhtar. Il primo è un centrocampista centrale classe 2000, il secondo un terzino 29enne che di Fonseca è il vero pupillo. Particolarmente bravo a impostare l’azione da dietro, le sue qualità potrebbero fare molto comodo ad una Roma che senza De Rossi ha perso comunque un creatore di gioco ed è a caccia di un regista – anche difensivo – in grado di sostituirlo. (agg. di Dario D’Angelo)

PAULO FONSECA NUOVO ALLENATORE ROMA?

Paulo Fonseca nuovo allenatore Roma? Il nome del tecnico portoghese è sempre più caldo per la panchina della Roma ed è ormai in modo chiaro la prima scelta della società giallorossa, che vuole puntare su un tecnico estraneo al calcio italiano, che dunque non sia influenzato dalle tante vicende accadute in questi mesi attorno alla Roma. Paulo Fonseca dunque, portoghese nato in Mozambico come un certo Eusebio, la leggenda del calcio lusitano. Fonseca è molto stimato da Franco Baldini e anche questo naturalmente è un dettaglio che può avere la sua importanza nella scelta che farà il presidente James Pallotta. A quanto è emerso nelle ultime ore, Paulo Fonseca con la Roma avrebbe già cominciato a parlare anche dei giocatori che potrebbero fare parte del suo progetto, segno del fatto che la trattativa è ormai in fase molto avanzata. Il portoghese non vede l’ora di lavorare nella Serie A italiana, che sarebbe un salto in avanti nella sua carriera rispetto allo Shakhtar Donetsk che guida attualmente.

PAULO FONSECA NUOVO ALLENATORE ROMA? LE CIFRE DEL CONTRATTO

Paulo Fonseca nuovo allenatore Roma dunque passa anche da un “gentleman agreement” con il presidente dello Shakhtar, che sarebbe disposto a liberarlo senza chiedere il pagamento della clausola rescissoria da 5 milioni di euro. Lo stesso Rinat Akhmetov, presidente della società ucraina, ha parlato di un accordo morale con Paulo Fonseca, dunque questo aspetto non dovrebbe essere un problema per l’approdo di Fonseca alla Roma. La società giallorossa dal canto suo è pronta a mettere sul piatto un contratto biennale da circa 3 milioni di euro a stagione. Quello che sarebbe il nuovo allenatore della Roma vanta una grande attitudine alla vittoria, anche se certamente trionfare in Ucraina alla guida dello Shakhtar Donetsk non è complicato quanto farlo in Italia con la Roma. Si annuncia dunque una scommessa in stile Rudi Garcia, visto che pure allora serviva una figura totalmente nuova, estranea ai veleni che erano forti pure nel 2013 – per questo motivo è sfumato il “laziale” Sinisa Mihajlovic e non sembra credibile nemmeno l’ipotesi di un tris per Luciano Spalletti. Se invece prevalesse la pista italiana, il nome più caldo sembra essere quello di Roberto De Zerbi, prima alternativa a Paulo Fonseca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA