Pd, caos candidatura in Calabria/ Nicola Irto duro “Letta mi ha chiesto di ritirarmi”

- Carmine Massimo Balsamo

Pd, tensione in Calabria in vista delle elezioni regionali: Nicola Irto fa un passo indietro, Letta indispettito. Le ultime notizie

sondaggi politici
Enrico Letta, segretario Pd (LaPresse)

Grossi problemi per il Pd in Calabria. Non sarà Nicola Irto il candidato dei dem alle prossime elezioni regionali: il consigliere regionale ha deciso di tirarsi indietro. L’annuncio è arrivato ieri con un post Facebook ficcante: «Ho incontrato Letta. Mi è stato spiegato che per fare un accordo con il M5S è opportuno individuare un’altra candidatura. Nei fatti la mia è del tutto superata».

Le parole di Nicola Irto non sono passate inosservate in casa Pd, il Corriere della Sera parla di un Letta indispettito. «Nessuno gli ha mai chiesto di ritirarsi», fanno sapere da casa dem. Il segretario avrebbe confidato ad alcuni parlamentari di aver detto a Irto di costruirsi attorno un’alleanza larga, comprendendo il Movimento 5 Stelle, o almeno di aiutare il partito a trovare una soluzione alternativa.

Pd, caos candidatura in Calabria

Se il Centrodestra ha deciso di puntare su Roberto Occhiuto, Pd e Movimento 5 Stelle si ritrovano ancora senza candidato. Letta è convinto che i giallorossi possano essere competitivi per la vittoria, ma è fondamentale ritrovarsi in coalizione e non divisi. Il Corriere rivela che l’ex premier starebbe pensando a un candidato della società civile e, in particolare, una candidatura al femminile. Attenzione però alle tensione interne nel Pd calabrese: il commissario Stefano Graziano ha rimesso il mandato,ma Boccia ha respinto le dimissioni a nome dello stesso Letta. Insomma, due sono i dati certi: Nicola Irto non sarà candidato governatore e Pd-M5s non hanno ancora il candidato per contendere la Regione…







© RIPRODUZIONE RISERVATA