Pecco Bagnaia sogna il titolo MotoGp: “Dobbiamo provarci”/ “Servono dei passi avanti”

- Nicholas Reitano

Pecco Bagnaia vuole vincere il titolo MotoGp con la sua Ducati, ma dovrà fare i conti con la super Yamaha di Fabio Quartararo

bagnaia ducati motogp lapresse 2021 640x300
Motogp Gp San Marino 2021 - Francesco Bagnaia (LaPresse)

MOTOGP, PECCO BAGNAIA: “PASSI IN AVANTI SE VIGLIAMO VINCERE”

Pecco Bagnaia vuole vincere il campionato, ma per farlo avrà bisogno di una super Ducati. Il pilota italiano sa che quest’anno il titolo è indirizzato verso la Yamaha di Quartararo, ma conosce altrettanto bene il potenziale della sua moto. A poco più di due settimane dalla ripresa delle gare – si ripartirà l’8 agosto in Austria al Red Bull Ring – Pecco Bagnaia ha fissato gli obiettivi della scuderia tricolore: “Sono felice, ma dobbiamo fare dei passi in avanti se vogliamo lottare per il titolo o almeno avere l’opportunità di farlo”.

Un chiaro avvertimento nei confronti del team principal. Il 2022 sarà un anno importante per la Ducati, dato che dovrà finalmente ridurre il gap con la Yamaha per poter ambire all’agognato titolo mondiale. Ad oggi, Bagnaia è distante 44 punti dal leader francese. I giochi non sono ancora chiusi, è vero, ma servirà un (bel) po’ di fortuna per chiudere il motomondiale in testa.

MOTOGP, PECCO BAGNAIA: “ABBIAMO MOLTO LAVORO DA FARE”

“Devo migliorare come pilota e anche la moto deve farlo – ha detto Pecco Bagnaia ai microfoni di Motorsport . Quindi abbiamo molto lavoro da fare”. Saranno settimane di lavoro, di studio e di analisi per tentare l’impresa che segnerebbe un capolavoro della Ducati. “Lavorerò molto durante la pausa estiva per essere preparato, per essere più pronto in Austria e vorrei parlare con il team per trovare qualcosa che ci aiuti, perché al momento Fabio Quartararo e la Yamaha sono un passo avanti rispetto a noi.

Inizia da oggi, dunque, il countdown che porterà il mondo dei motori a due ruote oltre le Alpi, lì, in quel circuito super-veloce dove i piloti stazioneranno per due settimane, considerato che ci saranno due Gran Premi consecutivi in Austria. La speranza è quella di vedere l’italiano trionfare, ma non sarà facile. Quartararo è pronto a chiudere i giochi già dalla ripresa: la speranza in casa Ducati, però, è l’ultima a morire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA