Pediatri (Sip)/ “13mila casi covid under 10 in pochi giorni, i bimbi vanno vaccinati”

- Davide Giancristofaro Alberti

In tre settimane si sono verificati circa 13mila casi di covid fra bimbi di 3-10 anni: è l’allarme del professor Russo, numero uno dei pediatri italiani

Covid terapia intensiva
Coronavirus Italia, un reparto terapia intensiva (LaPresse, 2021)

Lancia l’allarme Rocco Russo, coordinatore vaccinazioni della Società Italiana di Pediatria (Sip), sottolineando ai microfoni di Fanpage come nelle ultime settimane si sia notevolmente abbassata l’età dei contagiati, arrivando fino agli under 3: “In soli 21 giorni – ha spiegato parlando con i colleghi – sono stati segnalati più di 2845 casi Covid nei bambini di età inferiore ai 3 anni, più di 3256 casi nei bambini di età 3-5 anni e più di 6995 casi nei bambini di età 6-10 anni, con un numero di 16 decessi rimasto stabile. I bambini vanno vaccinati”.

Pfizer ha annunciato nella giornata di ieri di aver raccolto dati molto positivi in merito ai vaccini per la fascia di età 5-11 anni: “L’opportunità di implementare un’offerta vaccinale universale – commenta la notizia il dottor Russo – aiuterà notevolmente a ridurre non solo la circolazione dello stesso virus, ma soprattutto la riduzione del rischio di generare varianti potenzialmente più contagiose o capaci di ridurre l’efficacia degli stessi vaccini in uso. Inoltre la tempestività del raggiungimento delle alte coperture vaccinali nelle fasce pediatriche ed adolescenziali permetterà anche di beneficiare della frequenza dell’attuale anno scolastico in sicurezza, oltre ad evitare di correre il rischio delle gravi ripercussioni psicologiche correlate ai periodi di forzato isolamento domiciliare a cui potrebbero essere sottoposti gli stessi bambini nella fase di lockdown”.

RUSSO: “VACCINI PER BIMBI DI 6 MESI? ASPETTIAMO, PRIMA 5-11 ANNI”

Secondo Russo, comunque, vaccinare i bimbi non sarà semplice come con gli adulti: “Tra gli aspetti preoccupanti ci sono prima di tutto quelli legati ai modelli organizzativi territoriali, finalizzati a mettere in atto, in tempi brevi, una specifica campagna vaccinale che risulterebbe essere un po’ più complessa di quella degli adulti: bisognerà comprendere dove e chi dovrebbe vaccinare questi piccoli bambini, ma soprattutto come raggiungere in tempi brevi alti livelli di coperture vaccinali, finalizzati a ridurre ulteriormente la circolazione dello stesso virus pandemico”.

E intanto Pfizer sta sperimentando anche il vaccino anti covid per bambini dai 6 mesi di vita in su. Secondo Rocco: “L’approvazione dell’immissione in commercio del vaccino Covid-19 per la fascia di età dai 6 mesi di vita, quasi sicuramente arriverà per ultima. Per il momento auspichiamoci di ricevere a breve l’autorizzazione del vaccino per la fascia di età 5-11 anni, ma soprattutto auspichiamoci di raggiungere in tempi brevi, con due dosi, alti livelli di copertura vaccinale anche in questi bambini più piccoli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA