Pensione anticipata Ape Sociale/ Arriva il consenso giuridico: come ottenerla? (30 novembre 2023)

- Danilo Aurilio

La pensione anticipata tramite Ape Sociale, è una misura che favorisce il pre-pensionamento ai lavoratori che hanno perso l'impiego per via del periodo di pandemia del Covid-19

Anziani_Numero_Lapresse Lapresse

La pensione anticipata può essere goduto tramite Ape Sociale oppure rispettando i requisiti della riforma previdenziale sociale. Ma una novità arriva direttamente dall’INPS, che con il messaggio numero 4192 del 24/11/2023 annuncia l’estensione di questa misura anche alle “vittime” del Covid.

Naturalmente, non si fa riferimento a chi oramai non è più in vita, ma soltanto a quei lavoratori che durante la pandemia, hanno perso il lavoro e che sono rientrati nella normativa del “blocco licenziamenti” fissato fino al 31 marzo del 2021.

La misura è stata firmata dai ministri dell’economia e del lavoro, che hanno offerto la possibilità di uscire prima dal lavoro (come emergenza economica), grazie all’Ape Social destinata ai lavoratori di cui abbiamo appena parlato.

Pensione anticipata Ape Sociale aperta a nuove e vecchie richieste

La pensione anticipata tramite Ape Sociale può esser goduta da chi ha perso il lavoro durante il periodo del Covid-19, a condizione del fatto che abbia già inviato una richiesta (poco importa che quest’ultima sia stata bocciata dall’INPS), oppure, mandarne una nuova entro domani (giovedì 30 novembre 2023).

A proposito delle vecchie richieste, con la nuova direttiva l’ente previdenziale sociale è costretto a dover approvarli senza la necessità di riesaminare la pratica. La realtà sull’Ape Sociale si divide in due situazioni: quella di prepensionamento e quella originaria della misura, che consiste in una indennità a carico dello Stato italiano.

L’Ape Sociale nasce per sostenere a livello economico, quei soggetti che all’età di 63 anni, non hanno ancora raggiunto i requisiti per accedere ad alcun assegno pensionistico. Motivo per cui, è lo stesso Stato italiano che indennizzerà gli stessi, fino al raggiungimento dell’età pensionistica.

La pensione anticipata tramite Ape Sociale verrà garantita come forma di prepensionamento, alle fasce più “deboli” e ai “precoci disoccupati“, che sono rimasti senza un impiego lavorativo a causa del periodo del Covid-19.

Alla normativa in questione, si aggiungono anche altre due clausole a tutela dei soggetti meno fortunati, che potranno ottenere il pre-pensionamento anche in caso di «mancato superamento del periodo di prova» e per «cessazione dell’attività aziendale».





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Riforma pensioni

Ultime notizie