Perdono di Assisi: diretta video/ Cos’è e come si ottiene l’indulgenza plenaria

- Niccolò Magnani

Perdono di Assisi 2021, 1-2 agosto: cos’è e come si ottiene l’indulgenza plenaria di San Francesco. Diretta video streaming: come seguire le celebrazioni

papa_francesco_porziuncola_perdono_assisi_indulgenza_lapresse_2017
Papa Francesco alla Porziuncola per il Perdono di Assisi (LaPresse)

PERDONO DI ASSISI: COS’È E COME FUNZIONA

«Io vi voglio mandare tutti in Paradiso»: da queste parole di San Francesco nasce il titolo ‘Tutti in Paradiso’ per il Perdono di Assisi 2021, in corso oggi domenica 1 agosto e domani lunedì 2 agosto. L’Indulgenza Plenaria della Porziuncola di Assisi in questi due giorni diviene come da tradizione un invito alla conversione e alla remissione completa dei peccati anche in tutto il mondo: dal 2 agosto 1216, ovvero da quando il Santo Poverello fece la “richiesta” audace al Signore che gli apparve (in una notte di quel luglio) mentre era immerso nella preghiera nella Porziuncola (chiesetta intitolata a Santa Maria degli Angeli del IV secolo d.C., oggi all’interno della Basilica di San Francesco d’Assisi).

«Ti prego che tutti coloro che, pentiti e confessati, verranno a visitare questa chiesa, ottengano ampio e generoso perdono, con una completa remissione di tutte le colpe», questa la richiesta che narrano le fonti di Assisi, fatta da San Francesco a Gesù. Immediatamente venne riempito da un fascio di luce, con la concessione straordinaria fatta alla richiesta di indulgenza, la prima nella storia. Subito Francesco si recò da Papa Onorio II per ottenere l’indulgenza e il 2 agosto 1216 davanti ad un’enorme folla, con presenti i vescovi dell’Umbria, promulgò il “Grande Perdono di Assisi” dicendo «Fratelli, io vi voglio mandare tutti in Paradiso e vi annuncio una grazia che ho ottenuto dalla bocca del Sommo Pontefice». Come ogni anno la Comunità francescana ad Assisi lancia a tutto il mondo la proposta del Perdono: preghiere, testimonianze, riflessioni, adorazioni, il tutto possibile da seguire sia in presenza (ingressi però contingentati alla Porziuncola per via delle consuete regole anti-Covid) che con la diretta video streaming presso il nuovo portale del Perdono di Assisi.

INDULGENZA PLENARIA: COME SI OTTIENE

L’indulgenza plenaria del Perdono può essere chiesta per sé o per i propri defunti: per ottenerla è necessaria la confessione, la partecipazione alla Messa e l’Eucaristia, il rinnovo durante la visita della propria professione di fede recitando il Credo e il Padre Nostro, infine la preghiera secondo le intenzioni del Papa e per il Pontefice. Vale dalle 12 di oggi 1 agosto, fino alle 24 di domani 2 agosto: va ricordato che l’indulgenza plenaria concessa alla Porziuncola avviene già quotidianamente ogni giorno dell’anno (per una sola volta all’anno), ma il 1-2 agosto si estende a tutte le chiese parrocchiali sparse nel mondo e anche a tutte le chiese francescane.

Come è stato stabilito dal Catechismo della Chiesa Cattolica, l’indulgenza plenaria «si ottiene mediante la Chiesa che, in virtù del potere di legare e di sciogliere accordatole da Gesù Cristo, interviene a favore di un cristiano e gli dischiude il tesoro dei meriti di Cristo e dei santi perché ottenga dal Padre delle misericordie la remissione delle pene temporali dovute per i suoi peccati. Così la Chiesa non vuole soltanto venire in aiuto a questo cristiano, ma anche spingerlo a compiere opere di pietà, di penitenza e di carità [Cfr. Paolo VI, Cost. ap. Indulgentiarum doctrina, 8; Concilio di Trento: DS 1835]. Poiché i fedeli defunti in via di purificazione sono anch’ essi membri della medesima comunione dei santi, noi possiamo aiutarli, tra l’ altro, ottenendo per loro delle indulgenze, in modo tale che siano sgravati dalle pene temporali dovute per i loro peccati. Mediante le indulgenze i fedeli possono ottenere per se stessi, e anche per le anime del Purgatorio, la remissione delle pene temporali, conseguenze dei peccati. (CCC 1498)».

LA DIRETTA DIRETTA VIDEO STREAMING DA ASSISI

Come sottolineano i Frati Minori dell’Umbria sul portale del Santuario della Porziuncola, l’aspetto religioso più importante del Perdono di Assisi e di ogni indulgenza plenaria richiesta e concessa tramite la Chiesa, «è la grande utilità spirituale per i fedeli, stimolati, per goderne i benefici, alla confessione e alla comunione eucaristica. Confessione, preceduta e accompagnata dalla contrizione per i peccati compiuti e dall’impegno a emendarsi dal proprio male per vivere sempre più la propria vita secondo il Vangelo, così come hanno fatto tutti i santi ed in particolare Francesco e Chiara, a partire proprio dalla Porziuncola». Seguendo l’invito fatto da Papa Francesco nel suo viaggio ad Assisi, il Perdono della Porziuncola «resta una manifestazione della misericordia infinita di Dio e un segno della passione apostolica di Francesco d’Assisi». Sarà possibile seguire tutti i principali eventi del Perdono di Assisi in diretta mediante la WebTV della Porziuncola, il portale del Perdono di Assisi e i Canali social dei Frati Minori: alle 19 di oggi con S.E. Mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi, si celebrano i Primi Vespri della Solennità del Perdono, segue le Veglia di Preghiera con Mons. Betzu; a questo link è possibile trovare tutto il programma dettagliato sulla web tv in diretta video streaming.

© RIPRODUZIONE RISERVATA