PETER NEUMAIR E LAURA PERSELLI, BENNO IN CARCERE/ “Problemi fra ragazzo e madre”

- Davide Giancristofaro Alberti

Giungono novità in merito alla scomparsa sei coniugi Neumair di Bolzano: il figlio Benno resta in carcere e spuntano alcune problematiche all’interno della famiglia.

peter neumair laura perselli
(Storie Italiane)

Continua a dichiararsi innocente Benno Neumair, in carcere a Bolzano dopo essere arrestato con l’accusa di aver ucciso i suoi genitori, Peter e Laura Perselli, e quindi di averne occultato i cadaveri. Il programma di Rai Uno, Storie Italiane, si trova ancora in Trentino per gli ultimi risvolti, e l’inviata ha svelato alcune novità delle ultime ore emerse dalle indagini. “Durante l’udienza preliminare – le parole dell’inviata del programma Rai – sono stati ascoltati messaggi WhatsApp che mamma Laura aveva mandato ad un’amica lamentandosi del comportamento del figlio, era preoccupata ed angosciata, uno sfogo con una sua amica, messaggi fatti ascoltare dalla procura durante l’udienza di fronte al gip, e secondo indiscrezioni Benno sarebbe rimasto impassibile, non avrebbe reagito e in seguito si sarebbe detto dispiaciuto di questa lamentela nei suoi confronti”.

Storie Italiane ha intervistato anche una donna che conosceva la famiglia che ha aggiunto: “Benno l’ho visto due volte, insegnante? E’ una parola grosso, ha fatto una supplenza, sono parole della madre”. E ancora: “I rapporti fra di loro erano difficili, me l’ha detto la madre, che problemi avesse forse lo sanno di più i vicini di casa, mi ha detto semplicemente di problemi di convivenza. Secondo me era abbastanza pesante la situazione”. Sul fatto che i coniugi siano usciti di sera a fare una passeggiata: “Nessuno di noi va a passeggiare lungo il Tavera di sera, fa freddo ed è una zona buia e possono aggredirti. Nessuno di noi va lungo il Tavera ho incontrato i coniugi in centro paese”. In merito alle problematiche famigliari si tratta di consuetudini e bisognerà quindi capire se siano state tali poter spingere Benno ad un gesto criminale. Ricordiamo che il ragazzo continua a proferirsi innocente. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CONIUGI NEUMAIR, ARRESTATO FIGLIO BENNO, L’AVVOCATO: “NO A PERIZIA PSICHIATRICA”

L’avvocato di Benno Neumair, Flavio Moccia, è stato intervistato nuovamente da Storie Italiane: “Perizia psichiatrica? Noi non la chiediamo, pericolo di fuga? Assolutamente no, è inesistente per dimostrazione negli atti, non ci sono argomenti anche per sostenere la reiterazione Sull’inquinamento, si dà spessissimo nelle ordinanze, e basta che ci sia un minimo tentativo di difesa, c’è ad esempio la questione dell’acqua ossigenata, ma per noi è inesistente. Fin dall’inizio – ha proseguito l’avvocato su Rai Uno – ha collaborato attivamente ad aiutare a portare ausilio ai carabinieri. Come ha reagito in carcere? Non sta bene nessuno in carcere, ha fatto ginnastica? C’è una stanza piccolissima e poi c’è il problema del covid e quindi è ancora peggio ora”. “Rapporti conflittuali con i genitori? Ordinaria conflittualità e assolutamente normali, se c’è altro Benno lo contesta nella maniera più assoluta. La nomina a me è data dalla conoscenza di mio figlio, cerchiamo di stargli vicino, spessissimo è a casa nostra. La famiglia l’ha abbandonato? Mi tengo un certo riserbo su questo argomento ma c’è una zia che stravede per lui e che verrà a trovarlo in carcere. La sorella distaccata? E’ provata anche lei e avranno problemi tra di loro, comunque l’ha cercata, non è vero che è stata la sorella a convincerlo a denunciare la scomparsa dei genitori, l’ha fatto lui di sua iniziativa”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PETER NEUMAIR E LAURA PERSELLI, FIGLIO BENNO IN CARCERE, AVVOCATO: “IMPUGNEREMO ATTI”

Il programma di Rai Uno, Storie Italiane, torna sulla vicenda della morte di Peter Neumair e Laura Perselli, i due coniugi di Bolzano scomparsi da settimane, e per cui è in stato arrestato il figlio Benno. Flavio Moccia, l’avvocato di Benno, è stato intercettato dal programma in diretta, e fermandosi con l’inviata ha spiegato: “Benno l’abbiamo visto tutti i giorni da quando si è presentato alla procura della repubblica, come sta? Si può immaginare, è molto provato, ma è una situazione che c’era da attendersi sia per la divulgazione della notizia da parte dei mass media e delle trasmissione televisive. Non è stato un colpo a ciel sereno – ha proseguito l’avvocato di Benno Neumair – ce lo siamo prospettati”.

La giornalista di Storie Italiane ha chiesto quali siano gli elementi in mano alla procura e l’avvocato ha spiegato: “Li stiamo valutando, abbiamo avuto soltanto il venerdì il fermo e abbiamo ricevuto da poco gli atti”.

PETER NEUMAIR, L’AVVOCATO: “E’ IN ISOLAMENTO”

E ancora: “Li valuteremo e li impugneremo di fronte alla Corte Suprema, l’ordinanza di custodia cautelare è abbastanza sintetica e la impugneremo davanti al tribunale del riesame. Il movente? Non lo abbiamo capito visto che secondo noi non c’è l’ammissione, non ha fatto alcuna ammissione, assolutamente”. Sull’interrogatorio invece l’avvocato di Benno aggiunge: “Lo stiamo valutando, studieremo assieme a lui gli atti e ci prepareremo ma penso che nel giro di una decina di giorni ci sarà, sì, ora è in isolamento”. Infine sulla presentazione “spontanea” in procura di giovedì notte: “Cosa è successo giovedì notte l’ho già raccontato più volte: abbiamo avuto l’informazione del provvedimento restrittivo in arrivo e nel giro di un quarto d’ora lo abbiamo portato in procura”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA