Coutinho al Bayern Monaco/ Guadagnerà 12 mln ma per l’ufficialità bisogna attendere

- Davide Giancristofaro Alberti

Coutinho al Bayern Monaco, Rummenigge conferma l’accordo raggiunto: le sue parole

messi
Lionel Messi e Coutinho (Foto LaPresse)

Non è ancora fatta per Coutinho al Bayern Monaco. Almeno non dal punto di vista formale, visto che l’ufficialità del suo approdo in Bundesliga è attesa non prima della settimana prossima. In realtà l’affare è andato in porto con una fumata bianca che dovrebbe arrivare definitivamente dopo le visite mediche e la firma sul contratto da parte del giocatore. Coutinho guadagnerà ben dodici milioni di euro al Bayern Monaco, che potrà poi riscattare il brasiliano per una cifra vicina ai centoventi milioni di euro. Per i bavaresi si tratta comunque di un vero e proprio colpo di calciomercato. L’entusiasmo dei tifosi ha toccato picchi incredibili e per il suo arrivo in città è prevista una grande accoglienza. Ormai è tutto fatto, con un’intesa totale che verrà formalizzata nel giro di pochi giorni. E a quel punto Coutinho al Bayern Monaco sarà realtà. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

I DETTAGLI DELL’ACCORDO PER COUTINHO AL BAYERN MOANCO

Se ancora ve ne fosse bisogno, sono giunte importanti dichiarazioni in merito al trasferimento di Coutinho dal Barcellona al Bayern Monaco. Nelle ultime ore è uscito allo scoperto Karl-Heinz Rummenigge, direttore amministrativo del club bavarese, che ha confessato: “Posso confermare che mercoledì ero a Barcellona per raggiungere un accordo sia con il club che con il giocatore. Abbiamo trattato Coutinho per un po’. Il nome non importava, ma esclusivamente la sua qualità”. L’ex calciatore dell’Inter ha aggiunto: “Coutinho verrà da noi per un anno e abbiamo l’opzione di acquisto da esercitare nella stagione successiva, sarà a Monaco domenica e lunedì sosterrà le visite mediche”. Per il Bayern Monaco si tratta di un’operazione molto simile a quanto avvenuto con James Rodriguez, prelevato in prestito oneroso con il diritto di riscatto, poi rimandato a Madrid. Tutti i dettagli economici dell’operazione potete trovarli più in basso: per il Bayern Monaco si tratta di una trattativa senza dubbio importante. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

COUTINHO AL BAYERN MONACO

Philippe Coutinho è ufficialmente un nuovo calciatore del Bayern Monaco. Il giovane attaccante brasiliano ha lasciato nelle scorse ore il Barcellona per trasferirsi nella Bundesliga tedesca, fra le fila dei campioni in carica. Un’operazione portata a termine con la formula del prestito oneroso, ormai tanto in voga in questi ultimi anni: ai catalani andranno fra i 15 e i 20 milioni di euro come oneri per il trasferimento temporaneo biennale, più eventuali altri 120 milioni di euro al momento del riscatto fissato al 30 giugno del 2021, fra esattamente due stagioni. Per il Barcellona si tratterà quindi di un’operazione in perdita, tenendo conto che i campioni della Liga avevano pagato il calciatore al Liverpool ben 160 milioni di euro, subito dopo lo shock per la cessione di Neymar al Paris Saint Germain. Coutinho non è mai riuscito a convincere con la maglia blaugrana, non ripetendo lo show messo in pratica con addosso la divisa dei Reds, e alla fine i catalani hanno preferito girarlo in Baviera.

PHILIPPE COUTINHO È DEL BAYERN MONACO

“Sono convinto – le parole di Niko Kovac, tecnico dei campioni di Germania, commentando l’avvenuta operazione – che non solo il Bayern, ma l’intera Bundesliga e anche la Germania non vedessero l’ora di accogliere un giocatore così importante”. Sulle tracce di Coutinho vi era anche il Paris Saint Germain, con cui il Barcellona puntava a dare vita ad un’operazione allargata a Neymar, ma evidentemente i parigini non ne hanno voluto sapere di cedere l’asso brasiliano, lasciando quindi il calciatore al Bayern. Se tutto andrà come previsto, Coutinho sbarcherà a Monaco di Baviera nella giornata di domani, domenica 18 agosto, per poi sottoporsi alle rituali visite mediche e sottoscrivere il nuovo contratto. Non sono state rese note le cifre dell’ingaggio del ragazzo, che dovrebbe comunque percepire un assegno non lontano dagli 11 milioni di euro già compensatogli dal Barca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA