Pierdante Piccioni/ Da Doc nelle tue mani al Covid: “Negazionisti venissero a vedere”

- Hedda Hopper

Pierdante Piccioni parla ancora del successo di Doc Nelle tue mani e poi dice la sua su immunologi in tv e negazionisti che continuano a dire che il Covid non esiste

Pierdante Piccioni
Pierdante Piccioni, medico che ha ispirato Doc - Nelle tue mani

Pierdante Piccioni non ha bisogno di presentazioni ormai. Quello che era un medico e un primario come tanti altri, è diventato un volto noto della tv e non tanto per via della pandemia in corso ma perché il suo libro ha dato vita al famoso personaggio tv Andrea Fanti interpretato da Luca Argentero. Ancora una volta Pierdante Piccioni ribadisce il fatto che la perdita della memoria, essere dalla parte del malato lo ha aiutato con i pazienti, a cambiare la sua visione in corsia e il suo modo di fare con loro, ma quello che più gli preme adesso è che i suoi colleghi stanno facendo di tutto per rovinare l’immagine di eroi di medici e infermieri, un’immagine che è stata costruita nel tempo. In un’intervista a Il Messaggero, Pierdante Piccioni torna proprio sulla questione puntando il dito contro i virologi che continuano ad andare in tv dicendo tutto il contrario di tutto rovinando un po’ il rapporto con i pazienti: “I cosiddetti esperti hanno inquinato la nostra immagine, da mesi dicono tutto il contrario di tutto, non rendono un buon servizio alla categoria”.

Pierdante Piccioni, da Doc nelle tue mani al Covid: “Negazionisti venissero a vedere”

Riguardo a Doc Nelle tue Mani non ha dubbi, la fiction è stata un successo perché è di altissima qualità e poi per via di Luca Argentero. “Lui è stato bravissimo a raccontare la mia storia. Ha fatto capire al pubblico cosa significhi fare il medico da paziente”. Alla fine torna poi sul Coronavirus dicendosi convinto che ci sarà una terza ondata ma che alla fine andrà tutto bene, lui ne è certo: “Speriamo che alla fine questo periodo terribile potrebbe insegnarci qualcosa di buono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA