Pierfrancesco Favino/ Occhi lucidi a Domenica In per la moglie Anna Ferzetti

- Morgan K. Barraco

Pierfrancesco Favino, grande commozione per l’attore a Domenica In quando si parla della sua famiglia e della splendida moglie Anna Ferzetti.

pierfrancesco favino bettino craxi
Pierfrancesco Favino (LaPresse)

Pierfrancesco Favino si emoziona a Domenica In dove Mara Venier cerca di raccontarlo anche come uomo. Vengono mostrati una serie di video che riguardano la moglie Anna Ferzetti da quando col padre era apparsa in tv giovanissima a quando l’abbiamo vista al Festival di Sanremo o in una premiazione con lui. L’attore specifica: “Sono un piagnone, mi emoziono. Quello che costruisci negli anni diventa tutta la tua vita”. Favino riesce ad arrivare al cuore della gente e ovviamente un pensiero vola subito alle sue due splendide figlie Greta e Lea che lo hanno reso l’uomo più felice del mondo ancor più del suo incredibile successo nel campo dello spettacolo. Proprio nel momento più bello arriva il tassativo carosello della pubblicità con lo stesso Pierfrancesco che lo lancia in maniera simpatica dando appuntamento al pubblico a tra pochi minuti. (agg. di Matteo Fantozzi)

“COVID-19? DOBBIAMO TORNARE AL CINEMA”

Mara Venier impazzisce per l’arrivo in studio di Pierfrancesco Favino a Domenica In. La conduttrice specifica: “Ti seguo da sempre e ti volevo in trasmissione. Sei il mio attore preferito”. Si parla poi anche di Covid-19, l’attore sottolinea: “Sto facendo tutto quello che ci indicano le autorità e le dovute cautele. Però dico che si deve tornare anche al cinema, come stiamo due ore in aereo possiamo stare anche al cinema con la mascherina. È giusto far tornare le persone a lavoro anche a teatro. Dico che dedicarsi due ore al cinema ci fa sognare”. Si manda il messaggio di dover finalmente tornare a una vita normale: “Dobbiamo capire che ci sono delle cautele da seguire, ma durante il lockdown abbiamo capito quanto il cinema sia importante”. Favino specifica poi che durante quei giorni costretti a casa per l’emergenza sanitaria è stato a casa con la sua famiglia e ha cucinato molto. Leggere? Quello lo faceva già prima. (agg. di Matteo Fantozzi)

FRA L’ENNESIMO PREMIO E L’INCIDENTE SUL SET

Pierfrancesco Favino ha fatto centro ancora una volta. Pochi giorni fa l’attore ha ricevuto la Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Maschile nel film Padrenostro diretto da Claudio Noce. Un’ulteriore conferma della sua bravura. “Questo premio è per me completamente inatteso”, ha dichiarato a Repubblica, “E onestamente di sento anche il rappresentante di tutti quelli che ci hanno lavorato, a partire dai bambini. Sono orgoglioso e faccio fatica a crederci. Non mi aspettavo di sentire una emozione così grande, sono felicissimo di essere stato travolto da tante emozioni”. Favino non nasconde di avere un segreto: cerca di portare avanti solo i progetti in cui crede e che vorrebbe vedere come spettatore. “Credo che sia giusto fare, almeno per come sono fatto io, come uomo, artista mi fa fatica a dirlo, cerco di fare film destinati alle persone”, ha aggiunto, “penso di essere una persona di gusti popolari e per me è una bella cosa”. Anche se è più che conosciuto e acclamato come attore, Favino pensa un giorno di poter diventare regista e riuscire a nascondersi grazie a questo ruolo. Un modo per non essere ingombrante, per non lasciare che la sua interpretazione influenzi in qualche modo l’immagine del personaggio scelto.

PIERFRANCESCO FAVINO E L’INCIDENTE SUL SET: MA L’ATTORE VA AVANTI COME UN TRENO

Pierfrancesco Favino non si ferma nemmeno di fronte agli incidenti. Quando si trova sul set, nella sua mente è solo lo stop del regista a comandare. Lo dimostra l’incidente vissuto durante le riprese di Padrenostro di Claudio Noce. A raccontarlo sono i due diretti interessati grazie ad una clip che l’attore ha deciso di condividere sul proprio profilo Instagram. “Avrei dovuto ripararmi dietro uno sportello, quando abbiamo girato la scena quello sportello si è chiuso e i colpi hanno continuato ad arrivare”, racconta, “Un incidente, non voluto da nessuno ovviamente, nel quale io ho riportato qualche ferita”. Il regista si è accorto infatti solo dopo lo stop che sulla guancia di Favino c’era del sangue, ma l’attore è andato avanti lo stesso. Clicca qui per guardare il video di Pierfrancesco Favino. Oggi, 20 settembre 2020, Pierfrancesco Favino sarà ospite di Domenica In e di sicuro parlerà del film che gli ha permesso di ritirare la Coppa Volpi e che sarà in uscita nei cinema italiani solo fra quattro giorni. Lo annuncia lo stesso artista sui social, allegando una foto di scena in cui si trova con la figlia Lea. “Quando cinema e realtà diventano un’unica cosa e quello sguardo protettivo da papà non ha bisogno di talento”, scrive un’ammiratrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA