Pink “casalinga” per un anno/ “Mio marito mi ha aiutata, ora tocca a me sostenerlo”

- Silvana Palazzo

Pink “casalinga” per un anno: la cantante lascia temporaneamente la musica per sostenere il marito Carey Hart. “Lui mi ha aiutata molto, ora tocca a me”

pink marito carey hart ig
Pink e il marito Carey Hart (Foto: Instagram)

Pink lascia la musica, ma solo temporaneamente. La cantante americana ha annunciato che l’anno prossimo resterà a casa con i figli per sostenere suo marito Carey Hart e permettergli di dedicarsi alla sua carriera. All’apice della fama si prende una pausa. Il 2019 è stato infatti l’annus mirabilis per Pink, che però ha dichiarato: «Ora tocca a me sostenere mio marito». Dopo aver raggiunto uno straordinario successo commerciale con l’ottavo album (“Hurts 2B Human”) e la stella sulla Hollywood Walk of Fame, l’artista ha spiegato che il 2020 sarà l’anno della famiglia. «Mio marito Carey negli ultimi anni mi ha aiutata molto, ora è arrivato il suo turno». Ne ha parlato a “Entertainment Tonight”, affermando che si concentrerà in particolare sui due figli. «Abbiamo dedicato due anni e mezzo alla mia musica. Ora Willow è tornata a scuola, mentre Jameson inizierà presto la materna». Una scelta che per certi versi può risultare singolare, soprattutto per il momento in cui è arrivata, ma che d’altra parte è controcorrente.

PINK “CASALINGA” PER UN ANNO “MIO MARITO MI HA AIUTATA, ORA TOCCA A ME”

Il marito di Pink è un ex pilota di motocross che negli ultimi tempi si è dedicato alle corse con i fuoristrada. Inoltre, Carey Hart gestisce l’organizzazione benefica Good Ride. «Carey mi è stato vicino e mi ha aiutato tanto. Mi ha seguito in giro per il mondo e ora sono io che devo stare vicino a lui», ha spiegato la cantante. Inoltre, ha parlato della solidità del loro rapporto, che va avanti da 13 anni. «Siamo molto fortunati a stare insieme. Combattiamo l’uno per l’altra». Ma come ogni coppia, hanno avuto anche momenti difficili. Ad aprile a Usa Today l’artista rivelò come in passato la terapia di coppia l’abbia aiutata a rilanciare la relazione col marito. «Ciò che amo della terapia è che ti fa capire quali sono i tuoi punti deboli. Anche se è scomoda e dolorosa, ti dà qualcosa su cui lavorare». Nel gennaio scorso la coppia aveva festeggiato il 13esimo anniversario di matrimonio. In quell’occasione il marito le aveva scritto una dedica romantica e poi aveva aggiunto: «Chi avrebbe mai pensato che avrebbe funzionato tra due outsider come noi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA