Pitbull azzanna bimba di 7 anni/ Video choc: morso le provoca una frattura scomposta

- Davide Giancristofaro Alberti

Pitbull azzanna bimba di 7 anni, il video choc dell’aggressione. La bambina è stata morsa alla gamba per circa un minuto, ed è stata costretta ad un’operazione d’urgenza

pitbull 2020 640x300
Il pitbull mentre morde la bimba di 7 anni

Un cane di razza pitbull ha aggredito una bambina di appena sette anni, provocandole la frattura scomposta della gamba. E’ accaduto in Argentina, precisamente in quel di San Miguel, nella provincia di Buenos Aires. Come si vede dal video che trovate qui sotto, il cane ha preso di mira la bimba, stringendole la gamba e non lasciandogliela più, causandole una ferita decisamente significativa. Il pitbull era libero, stava passeggiando senza collare ne museruola per la cittadina, e l’intero attacco è stato ripreso dalla telecamera di sicurezza di un’azienda sita in zona, episodio avvenuto sabato pomeriggio attorno alle ore 13:00. Yasmin, questo il nome della bimba, stava passeggiando tranquillamente in strada con la mamma, non lontano da casa sua, quando le si è avvicinato il pitbull: inizialmente il cane sembrava annusarla, poi, da un momento all’altra, l’ha aggredita, mordendole la gamba.

PITBULL AZZANNA BIMBA DI 7 ANNI: APPELLO PER TROVARE IL PROPRIETARIO DEL CANE

La madre ha tentato di prendere la figlia da dietro per liberarla dalla morsa del pitbull, ma questi non ne ha voluto sapere di mollare la presa, continuando a “cibarsi” della gamba della bimba. L’aggressione è durato circa un minuto, e diverse persone hanno provato ad intervenire per salvare la piccola, fra cui anche un passante che ha cercato con dei calci a provare ad allontanare il pitbull, invano. Alla fine sono intervenute le autorità che sono riuscite a salvare la piccola, poi trasportata d’urgenza presso l’ospedale più vicina dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla gamba. Una parente della bambina, parlando ai microfoni di C5N, ha spiegato: “È stabile, sotto farmaci, ma è molto scossa dal dolore perché si sveglia piangendo. È ingessata e i medici le hanno detto che sarà un lungo processo”. Il cane è stato invece successivamente trasferito alla Direzione Zoonosi del comune di San Miguel, ma il suo proprietario non si è fatto vivo, nonostante appello della famiglia della bimba.



© RIPRODUZIONE RISERVATA