5 X MILLE/ L’appello delle associazioni non profit a presidenti di Camera e Senato

- La Redazione

Le associazioni non-profit hanno scritto un appello ai presidenti dei due rami del Parlamento perché vengano ripristinati i finanziamenti del 5 X mille decurtati del 75 per cento. 

Camera_PresidenzaR400
Foto Imagoeconomica

Le associazioni non-profit hanno scritto un appello ai presidenti dei due rami del Parlamento perché vengano ripristinati i finanziamenti del 5 X mille decurtati del 75 per cento.

Le associazioni non-profit insorgono, e con un lettera inviata ai presidenti di Camera e Senato fanno presente che non ci stanno ai tagli imposti da una modifica al maxi-emendamento del 5 x mille. Dai 400 milioni inizialmente destinati, corrispondenti alle indicazioni degli elettori mediante la dichiarazione dei redditi 2008, è stato decurtato il 75 per cento, dirottato su altre voci. La nuova formulazione, che è stata approvata il 12 novembre in Commissione Bilancio alla Camera, ha destinato solo 100 milioni al 5 X mille. Nell’appello sottoscritto da numerosissime associazioni, si fa presente che la scelta del governo non «rispetta la volontà dei cittadini che liberamente decideranno di versare alle associazioni destinatarie la loro quota del 5 X mille con la prossima dichiarazione dei redditi: solo 100 milioni, rispetto all’intero ammontare del 5 X mille, verranno infatti distribuiti alle associazioni, mentre il resto verrà trattenuto dallo Stato».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 Non solo. Questo ridimensionamento va ad aggiungersi al «taglio alle agevolazioni sulle tariffe postali per il non-profit», oltre che alla »massiccia riduzione dei fondi per la cooperazione allo sviluppo decisa pochi giorni fa». Pertanto, le associazioni chiedono di «ripristinare quanto meno l’importo dei fondi previsti per il 2010», ovvero 400 milioni, dal momento che la legge di stabilità, prima del voto finale di venerdì, può essere ancora modificata, essendo ancora al vaglio di Montecitorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori