UMBERTO BOSSI/ Gli studenti hanno qualche ragione per protestare. Ma studino

- La Redazione

Secondo Umberto Bossi gli studenti hanno alcune ragioni per protestare, ma non devono farsi strumentalizzare.

BossiUmberto_R375
Immagine d'archivio

– Secondo Umberto Bossi gli studenti hanno alcune ragioni per protestare, ma non devono farsi strumentalizzare.

Interpellato dai cronisti fuori da Montecitorio, il leader della Lega Nord e ministro delle Riforme Umberto Bossi commenta la manifestazione degli studenti contro la riforma dell’Università del ministro Gelmini. «Hanno qualche ragione», ha detto. «Tuttavia «non si devono fare strumentalizzare», ha aggiunto. Anche perché, «poi abbiamo gente che non si prepara, mentre gli studenti dovrebbero innanzitutto studiare».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 
Secondo il Senatur, «L’importante è che non si facciano strumentalizzare troppo da qualche parte politica, è già avvenuto in passato». In ogni caso, commenta il capo del Carroccio, «la Lega non ha detto ai suoi giovani di andare in piazza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori