FINI/ Il discorso di Berlusconi? Deludente, tardivo e senza prospettiva

- La Redazione

Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha bocciato in pieno il discorso di Berlusconi alla direzione nazionale del Pdl

FiniMilano4R400

Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha bocciato in pieno il discorso di Berlusconi alla direzione nazionale del Pdl

Nessuna tregua in vista tra Fini e Berlusconi, nonostante il colloquio tra i due all’Altare della Patria, quando lo sfogo del premier sul caso Ruby e la cordialità manifestata dal presidente della Camera lo lasciassero intendere. Fini, infatti, ha bocciato in pieno il discorso del premier alla direzione nazionale del Pdl, classificandolo come «deludente, tardivo e senza prospettiva».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 
Anche Italo Bocchino, capogruppo alla Camera dei finiani, ha bollato il discorso come «deludente» definendolo un «segno della debolezza» di Berlusconi, così come l’omologo al Senato, Pasquale Viespoli, che lo ha considerato «auto-consolatorio». Di segno opposto l’interpretazione degli esponenti del centrodestra. Il ministro della Difesa Ignazio La Russa ha dichiarato che «stare nel Pdl deve essere un onore», e ha aggiunto: «lasciate quindi andare chi non vuole restare», mentre il capogruppo alla Camera del Pdl Fabrizio Cicchitto ha commentato: «Non accettiamo provocazioni e lezioni da nessuno. Soprattutto dagli sfasciacarrozze che stanno anche in Futuro e Libertà».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori