TG5/ Video – Gli auguri di Berlusconi: ce la possiamo fare. No al voto anticipato

- La Redazione

Il Presidente del Consiglio interviene al Tg5 per gli auguri agli italiani

BerlusconiAuguriTg5R400

TG5 – VIDEO AUGURI NUOVO ANNO DI SILVIO BERLUSCONI: CE LA POSSIAMO FARE  – “Buongiorno a lei e molte grazie per aver voluto darmi questa opportunità”. Silvio Berlusconi interviene così, nella mattinata del 31 dicembre, al Tg5, per gli auguri di buon anno.

“Desidero esprimere a tutti gli italiani – ha proseguito il premier -, alla vigilia del nuovo anno, i miei auguri più affettuosi. So bene che sono tante le preoccupazioni che in questo momento assillano le vostre famiglie, ma la crisi internazionale non ha risparmiato il nostro Paese, anche se grazie alle scelte compiute dal nostro governo, gli effetti sono stati meno gravi e dolorosi di quelli che hanno colpito tutte le altre nazioni”.

Il Presidente del Consiglio ha poi parlato della “globalizzazione” che “costringe a metterci al passo in tutti i settori”, del caso Fiat, “emblematico”. Dimostra, secondo Berlusconi, “che se mettiamo la cultura della cooperazione tra imprenditori e lavoratori al posto del conflitto sociale si possono mantenere i posti di lavori e nello stesso tempo alzare salari”.

“Il nostro Paese ha inestimabili risorse di intelligenza e di creatività e può continuare ad essere una grande potenza industriale”. “Ce la possiamo fare!”, ha proseguito il Presidente del Consiglio.

 

"Come governo la nostra parte l’abbiamo fatta", ha dichiarato Berlusconi, facendo poi la panoramica delle riforme. "Dati questi risultati pensiamo che l’Italia abbia bisogno di tutto fuorché le elezioni anticipate. Elezioni che ci esporrebbero a rischi imprevedibili".

Sul futuro il Cavaliere ha voluto aprire all’opposizione. Il governo a riforma fiscale, compreso il quoziente famigliare, riforma giustizia anche con l’opposizione. Un passo avanti riforme istituzionali (rafforzamento potere esecutivo, superamente bicameralismo perfetto, riduzione del numero dei parlamentari.

Continueremo a governare "cioè ad amministrare, che poi è il compito principale di ogni governo che più che legiferare, ha il compito di amministrare…".

Silvio Berlusconi ha poi voluto concludere il suo messaggio. "L’Italia ha bisogno di stabilità di governo, di un confronto più sereno e rispettoso tra le forze politiche, ha bisogno di maggiore coesione sociale e soprattutto di fiducia nel futuro. Con questo auspicio sono felice di poter rivolgere a tutti gli italiani, attraverso il Tg5 che ringrazio, a nome mio e del governo gli auguri più cordiali di buon anno, affinché ciascuno possa realizzare nel nuovo anno tutti i progetti che ognuno porta nella mente e nel cuore per sé e per tutti i propri cari. Auguri a tutti gli italiani".
 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori