MAFIA/ Di Pietro: “Orgoglioso di quella cena con Contrada”

- La Redazione

FOTO ANTONIO DI PIETRO – CONTRADA: Quattro foto preoccupano Antonio Di Pietro, leader dell’Idv. Risalgono al 15 dicembre del 1992 e vedono l’ex magistrato seduto a tavola durante una cena in una caserma dei carabinieri

DiPietroCamera_R375

FOTO ANTONIO DI PIETRO – CONTRADA: Antonio Di Pietro, leader dell’Idv è al centro di una polemica legata alla pubblicazione di alcune foto. Risalgono al 15 dicembre del 1992 e vedono l’ex magistrato seduto a tavola durante una cena in una caserma dei carabinieri. Al suo fianco uno 007 come Bruno Contrada e un altro James Bond vicino alla Cia. Niente di scandaloso, si tratta solamente di una cena, anche se quelle foto avrebbero dovuto essere eliminate. Dodici scatti in tutto, che adesso tornano all’attenzione dei giornali.
Il 24 dicembre 1992 viene arrestato Bruno Contrada, numero 3 del Sisde. Da quel giorno  quelle foto diventano imbarazzanti e da eliminare. Di Pietro non avrebbe infatti informato di quella cena con Bruno Contrada i suoi colleghi del pool di Milano né i magistrati di Palermo che il 24 dicembre disposero l’arresto. 

Contrada, tramite il suo avvocato, ha subito minimizzato quell’incontro, Di Pietro ha invece attaccato il Corriere della Sera e dichiarato: «Si vuol fare credere, attraverso un dossier di 12 foto mie con Mori, Contrada e funzionari dei servizi segreti, che io sia o sia stato al soldo dei servizi segreti deviati e della Cia per abbattere la Prima Repubblica perché così volevano gli americani e la mafia».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori