BERLUSCONI/ Video: telefonata in diretta a Unomattina. Berlusconi attacca la magistratura e spiega le riforme da fare

- La Redazione

Stamattina il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è intervenuto in diretta a Unomattina su Raiuno con una telefonata

berlusconi_nascita20PdlR375

YOUTUBE – Video: la telefonata di Silvio Berlusconi a Unomattina – Stamattina il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è intervenuto in diretta a Unomattina su Raiuno con una telefonata. Questa incursione video in periodo di campagna elettorale non lascerà di certo indifferente l’opposizione. Nel merito, Berlusconi ha parlato di riforme, spiegando che dopo le elezioni l’impegno è quello di riformare le istituzioni, partendo anche dal presidenzialismo: «Dobbiamo rivolgerci ai cittadini e sentire loro per capire se preferiscono l’elezione diretta del presidente della Repubblica o del presidente del Consiglio».

Berlusconi ha spiegato che «il popolo della libertà si chiama proprio così perché è fatto dalla gente, è nato dal basso. È un partito assolutamente democratico che assume ogni decisione non da parte di un monarca, che sarei io, come indicato da qualcuno. È esattamente il contrario. All’interno del partito abbiamo un forma di democrazia assoluta che abbiamo applicato in questo primo anno di lavoro». «Qualcuno dice che il partito è da migliorare. Certo tutto si può migliorare ma io sono assolutamente contento e soddisfatto degli organi che ci siamo dati e del modo in cui hanno lavorato quest’anno e penso che potranno lavorare ancora meglio del futuro».

Riguardo le imminenti elezioni, Berlusconi ha spiegato di non temere l’astensionismo, «ma rispondo agli inviti che vengono dalla sinistra e sottolineo che occorre andare a votare», altrimenti «si avvantaggia la sinistra». È un appello «agli italiani che non si riconoscono in questa sinistra ammanettata a Di Pietro».

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO E GUARDARE IL VIDEO DELLA TELEFONATA IN DIRETTA DI SILVIO BERLUSCONI A UNOMATTINA CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Sempre sull’opposizione, Berlusconi ha spiegato che le riforme «sarebbe meglio farle con l’opposizione ma se vorrà cambiare e dialogare seriamente con noi. Ma non lo ha fatto finora». «Dobbiamo capire – ha aggiunto il premier – con chi bisogna parlare: con i riformisti o con gli agitatori di piazza?».

Un accenno anche alla controversa questione delle liste escluse dalla corsa elettorale: «Questa campagna elettorale si è snaturata perché il partito delle procure è entrato in campo pesantemente e ha dettato temi e tempi della campagna elettorale». «Ha inventato un mese e mezzo fa una nuova tangentopoli, poi hanno cercato di distruggere il miracolo che abbiamo fatto a L’Aquila dopo il terremoto, hanno gettato fango su Bertolaso e sulla Protezione Civile, poi sono intervenuti con il rigetto delle nostre liste e hanno dato colpa a nostri delegati e infine questa inchiesta risibile con le intercettazioni al presidente del Consiglio».

 

PER GUARDARE IL VIDEO DELLA TELEFONATA IN DIRETTA DI SILVIO BERLUSCONI A UNOMATTINA CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

GUARDA IL VIDEO

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori