25 APRILE/ Sindaco leghista di Mogliano contro “Bella Ciao”

- La Redazione

POLEMICHE PER IL 25 APRILE: A Mogliano, nel Trevigiano, il neo sindaco Giovanni Azzolini (Lega Nord) vorrebbe eliminare la celebre canzone partigiana Bella ciao dalla tradizionale cerimonia

25_aprileR375

POLEMICHE PER IL 25 APRILE: A Mogliano, nel Trevigiano, in vista dei festeggiamenti per il prossimo 25 aprile iniziano a montare le polemiche. Il neo sindaco Giovanni Azzolini (Lega Nord) vorrebbe eliminare la celebre canzone partigiana Bella ciao dalla tradizionale cerimonia.

“Meglio cantare la canzone del Piave” avrebbe detto il primo cittadino, scatenando le immediate proteste della sezione locale dell’Associazione nazionale dei partigiani.

Maurizio Beggio ha esternato la sua contrarietà: “Non mi da fastidio che suonino il Piave, o “la bella Gigogin” ma si faccia anche Bella Ciao”.

Mancano pochi giorni a questa ricorrenza e come tutti gli anni, purtroppo, emergono divisioni vecchie e nuove nelle manifestazioni nazionali e locali.

A Milano è stato rimandato un concerto di estrema destra previsto per il 24 aprile in memoria di Sergio Ramelli, militante del Fronte della Gioventù ucciso nel 1975 a colpi di chiave inglese da militanti della sinistra extraparlamentare a Milano, sotto la sua abitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori