PDL/ Berlusconi vs. Fini: il testo integrale del documento contro Bocchino, Granata e Briguglio

- La Redazione

Il testo integrale del documento dell’ufficio di presidenza del Pdl che sancisce il divorzio tra Berlusconi e Fini

Berlusconi_Fini_DivisiR375

PDL – Berlusconi vs. Fini: il testo integrale del documento contro Bocchino, Granata e Briguglio – Era nell’aria, e alla fine la rottura tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini è stata sancita ieri sera in un documento votato a larghissima maggioranza (33 membri su 36) dall’ufficio di presidenza del Pdl.

Scorrendo il testo integrale si leggono parole che non lasciano spazi a possibili margini di risanamento. Si parte dal principio, dalla fondazione del partito, che ha incontrato, come previsto, un forte consenso elettorale. “Ciò che non era prevedibile – si legge – è il ruolo politico assunto dall’attuale Presidente della Camera. Soprattutto dopo il voto delle regionali che ha rafforzato il governo e il ruolo del Pdl, l’On. Gianfranco Fini ha via via evidenziato un profilo politico di opposizione al governo, al partito e alla persona del Presidente del Consiglio”.

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Una situazione che, si legge nel documento, sarebbe insostenibile non solo per Berlusconi, ma anche per gli elettori del centrodestra che “non tollerano più che nei confronti del governo vi sia un atteggiamento di opposizione permanente , spesso oggettivamente in sintonia con posizioni e temi della sinistra e delle altre forze contrarie alla maggioranza, condotto per di più da uno dei vertici delle istituzioni di garanzia”.

Le parole finali del documento sono molto risolutive: “Questo ufficio di Presidenza considera le posizioni dell’On. Fini assolutamente incompatibili con i principi ispiratori del Popolo della Libertà, con gli impegni assunti con gli elettori e con l’attività politica del Popolo della Libertà. Di conseguenza  viene meno anche la fiducia del PdL nei confronti del ruolo di garanzia di Presidente della Camera indicato dalla maggioranza che ha vinto le elezioni. L’Ufficio di Presidenza del Popolo della Libertà ha inoltre condiviso la decisione del Comitato di Coordinamento di deferire ai Probiviri gli onorevoli Bocchino, Granata e Briguglio”.

PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DEL DOCUMENTO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Clicca qui per leggere il testo del documento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori