FEDERALISMO FISCALE/ Fisco municipale – Il Cdm dà l’ok al primo decreto attuativo. Introdotta la cedolare secca del 20% sugli affitti

- La Redazione

E’ stato dato il via libera, da parte del Consiglio dei ministri, al primo decreto attuativo del federalismo fiscale, che prevede una cedolare secca sugli affitti del 20 per cento.

Euro_Casa_EuriborR375

E’ stato dato il via libera, da parte del Consiglio dei ministri, al primo decreto attuativo del federalismo fiscale, che prevede una cedolare secca sugli affitti del 20 per cento.

Il consiglio dei ministri ha dato l’ok al primo decreto attuativo del federalismo fiscale, quello che riguarda il fisco municipale. Non si tratta ancora di una traduzione in concreto del federalismo, ma è un significativo passo in avanti. Dopo la pausa estiva il testo sarà esaminato dalla Conferenza Stato-Regioni, dal Parlamento, e tornerà nuovamente in Cdm. Norma decisiva del provvedimento, la tassa unica per i Comuni e una cedolare secca sugli affitti al 20 per cento.

Leggi anche: YOUTUBE ESITO VOTO DI SFIDUCIA/ Video – 299 deputati votano contro la sfiducia a Caliendo. Bossi: E’ il segnale che resistiamo. Niente elezioni

Leggi anche: FEDERALISMO FICALE/ Con la cedolare sugli affitti dal 2011, vantaggi fiscali per i padroni di casa e benefici per gli inquilini

Il ministro Roberto Calderoli, dopo che erano stata date più versioni dell’ammontare esatto dell’aliquota, ha chiarito che questa è stata fissata al 20% a decorrere dal primo gennaio 2011, sottolineando che riguarderà le normali locazioni e non quelle agevolate, come era stato detto in precedenza. Calderoli ha anche comunicato che l’aliquota sulla compravendita degli immobili sarà dell’8% sulle seconde case e del 2-3% sulle prime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori