ROMA/ Alemanno ha ultimato la nuova Giunta. Tra gli assessori, anche un ex di Bankitalia

- La Redazione

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha firmato l’ordinanza con i nuovi assessori regionali.

alemannoR400
Gianni Alemanno

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha firmato l’ordinanza con i nuovi assessori regionali.

La nuova giunta capitolina è pronta. Mancano ancora alcuni dettagli, limature dell’ultimo minuto affinché il compromesso scontenti meno persone possibili, ma l’accordo è stato raggiunto. Dopo tre giorni di consultazioni e una riunione fiume in nottata l’accordo tra Alemanno e i dirigenti locali del Pdl, in primis il coordinatore del Lazio Vincenzo Piso, è stato raggiunto.

Alla riunione hanno partecipato anche Fabrizio Cicchitto, Maurizio Gasparri e Alfredo Pallone, vice coordinatore regionale del Pdl. In mattinata, quindi, il sindaco capitolino ha firmato l’ordinanza con la nomina dei nuovi 12 assessori comunali.

LE NUOVE NOMINE – CLICCA >> QUI SOTTO

 
Tra le novità più rilevanti, l’entrata di Carmine Lamanda, ex dirigente della Banca d’Italia, al Bilancio, al posto di Maurizio Leo. L’assessore alla Cultura Umberto Croppi, dopo il passaggio a Fli, sarò rimpiazzato dal delegato al centro storico Dino Gasperini. Si avvicendano Fabio De Lillo, e Marco Visconti all’Ambiente e Sergio Marchi e Antonello Aurigemma ai Trasporti. Laura Marsilio lascia la delega alla scuola a Sveva Belviso.

 

La delega, invece,di quest’ultima, assessore alle politiche sociali, sarà conferita a Gianluigi De Palo, presidente delle Acli romane, che avrà quella alla Famiglia. Invariati gli altri elementi della giunta: Marco Corsini all’Urbanistica, Fabrizio Ghera ai Lavori pubblici, Davide Bordoni al Commercio, Alfredo Antoniozzi alla Casa e al patrimonio, il vicesindaco Mauro Cutrufo, al turismo. Resta in forse Enrico Cavallari al personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori