BERLUSCONI/ Il video messaggio: le mie dimissioni un gesto responsabile e generoso

Silvio Berlusconi ha registrato oggi un video messaggio nel tardo pomeriggio a Palazzo Chigi che è stato trasmesso da Sky e da Rainews 24 proprio mentre Monti era da Napolitano

13.11.2011 - La Redazione
dimissioni1r400
Foto: Ansa

Silvio Berlusconi ha registrato oggi un video messaggio nel tardo pomeriggio a Palazzo Chigi che è stato trasmesso da Sky e da Rainews 24 proprio mentre il senatore a vita Mario Monti era a colloquio con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al Quirinale. Dopo l’approvazione della legge di stabilità, «come avevo annunciato, ho rassegnato le dimissioni da presidente del Consiglio. L’ho fatto per senso di responsabilità, per senso dello Stato, per evitare all’Italia un nuovo attacco dalla speculazione finanziaria, senza essere mai sfiduciato dal Parlamento, dove possiamo contare tuttora sulla maggioranza assoluta». Il Cavaliere aggiunge che è stato «triste vedere che un gesto responsabile e, se permettete, generoso come le dimissioni, sia stato accolto con fischi ed insulti. Ma per le centinaia di manifestanti che erano in piazza, milioni di italiani sanno che abbiamo fatto in coscienza tutto il possibile per preservare le nostre famiglie e le nostre imprese dalla crisi globale che ha colpito tutti i Paesi avanzati». «Ringrazio comunque gli italiani, continua Berlusconi – grazie per l’affetto, per la forza che ci avete trasmesso e che ci hanno permesso di raggiungere molti degli obiettivi che ci eravamo prefissi fin dal 1994, dal giorno in cui annunciai la mia discesa in campo». «I miei governi – commenta Berlusconi – sono stati i più longevi della storia della Repubblica, oggi i governi che durano sei mesi sono un ricordo. Abbiamo compiuto il nostro dovere, abbiamo messo a punto in tempi record la legge di stabilità finanziaria e l’abbiamo approvata in Parlamento con i nostri voti. Questa legge contiene più del 50% delle riforme e delle misure che ci vengono chieste dall’Europa e ci consentirà di dimostrare ai nostri partner europei e ai mercati che l’Italia sa mantenere gli impegni e fa sul serio». Nessuno, continua il premier dimissionario, «potrà portarci via la nostra sovranità. Noi saremo come sempre al servizio dell’Italia. A quanti hanno esultato per la mia uscita di scena, voglio dire che da domani raddoppierò il mio impegno per l’Italia. E a tutti voi l’augurio che possiate realizzare i progetti che portate nel cuore», E conclude: «Viva l’Italia, viva la libertà».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori