NAPOLITANO/ Il Capo dello Stato in visita a Bergamo: “Creare clima costituente”

- La Redazione

Il capo dello Stato in visita alla città di Bergamo

NapolitanoDiscorsoCapodannoR400
Immagine d'archivio

Il presidente della Repubblica è oggi in visita nella città di Bergamo. Per l’occasione, il capo dello Stato nel suo messaggio ha parlato di federalismo tra le altre cose. “Le riforme per attuarlo sono ormai giunte a buon punto”ha detto.

“È stato decisivo e resta oggi decisivo un clima di corretto e costruttivo confronto in sede istituzionale”. Poi Napolitano ha ricordato la necessità di superare l’attuale clima di contrapposizioni: “Al di là di tutte le contrapposizioni politiche – prevalse l’impegno di una forte volontà a costruire condizioni migliori per il nostro paese. Date voi il vostro contributo perché si ricrei questo clima nell’interesse delle giovani generazioni e dell’Italia, nel quadro dell’europa, di cui siamo parte integrante, in modo da reggere le sfide in un mondo sempre più competitivo”. Necessario uscire “da una spirale insostenibile di contrapposizioni, arroccamenti, prove di forza da cui può soltanto uscire ostacolato ogni processo di riforma”.

“Non è mio compito intervenire e interferire nella dialettica fra le forze politiche e sociali”. Il capo dello Stato ha spiegato che il suo “fondamentale dovere è rappresentare l’unità nazionale che si esprime nel complesso delle articolazioni delle istituzioni”.

Le istituzioni sono, quindi, il suo punto di riferimento e "poi c’è la dialettica tra le forze politiche e sociali ma lì – ha concluso – non ho compiti di intervenire né di interferire". "L’unità della nazione e dello Stato – ha concluso – hanno più che mai senso proprio in un mondo globalizzato e frammentato, nel quale un’Italia divisa o una macro regione italiana sarebbe solo un irrilevante frammento". Il capo dello Stato apprezza, inoltre, il "clima unitario" con cui si affrontano "differenze e contrasti" nelle istituzioni locali, dove "abbiamo un confronto più sereno che nella Capitale, a livello nazionale. E questo è un bene".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori