NAPOLITANO/ L’appello del capo dello Stato: “I partiti lavorino insieme”

- La Redazione

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita a Verona chiede ai partiti di non avere paura di lavorare insieme per raggiungere gli obbiettivi comuni

Marchionne_Napolitano_ThemaR400
Foto Ansa

Il presidente della Repubblica Napolitano, in vista a Verona dove ha assistito a uno spettacolo sul tema dei 150 anni di unità d’Italia all’Arsenale, ha rilasciato un discorso che ha il sapore dell’appello. I partiti, ha detto, non devono avere paura di ritrovarsi a lavorare insieme  sugli obbiettivi comuni. In Italia, ha aggiunto, si ha talvolta l’impressione che ci si divida in modo eccessivo. Non saremo mai tutti d’accordo, ha detto ancora, i motivi di giusta divisione non spariranno, ma è essenziale che la divisione non impedisca di lavorare insieme. Per costruire insieme un’Italia protagonista. Napolitano ha citato poi la Costituzione: «Mi piace ripetere che c’è un articolo della Costituzione, l’articolo 5, che dice che la Repubblica è unica e indivisibile ed è lo stesso articolo che afferma che la Repubblica riconosce e promuove le autonomie, questa è la nostra grande scommessa, questo è lo Stato nuovo che vogliamo costruire e che si è cominciato a costruire con la Costituzione del 1947».  Giorgio Napolitano ha infine espresso parole di ammirazione per lo spettacolo a cui aveva assistito, messo in scena da ragazzi e bambini.

«Questa è una bella rappresentazione. È un’altra cosa rispetto a tante celebrazioni a cui ho assistito in tutta Italia che prevedevano un bel discorso. Questa è un’esperienza molto partecipata, molto spontanea e molto formativa» ha detto. Ai giornalisti che gli chiedevano se in alto ci sarà qualcuno che ascolterà le sue parole, ha detto di sperare di sì, c’è sempre qualcuno che ascolta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori