P4/ Milanese si dimette da consigliere economico di Tremonti

- La Redazione

Marco Milanese si è dimesso da consigliere economico del ministro Giulio Tremonti. Ex ufficiale della guardia di finanza, eletto tra le fila del Pdl, è stato lambito dall’inchiesta sulla P4

marcomilaneseR400
Foto Ansa

Marco Milanese si è dimesso da consigliere economico del ministro Giulio Tremonti. Ex ufficiale della guardia di finanza, eletto tra le fila del Pdl, è stato lambito dall’inchiesta sulla P4, e sebbene non sia indagato, il suo nome compare nelle carte dei Pm. Milanese ha rimesso l’incarico, e in una nota in cui spiega in motivi della sua scelta si legge che in considerazione «delle ultime vicende che vedono coinvolti altissimi ufficiali della Guardia di Finanza in un’indagine della Procura della Repubblica di Napoli e che mi vedono interessato quale persona informata sui fatti ritengo opportuno rassegnare le dimissioni da consigliere politico del ministro dell’Economia e delle Finanze al fine di salvaguardare l’importante ufficio dalle polemiche sollevate da una doverosa testimonianza, in un momento così delicato per la stabilità economica e politica del paese». I Pm, dopo le informazioni avute da Milanese, si sono creati una convinzione: ovvero che il capo di stato maggiore della Guardia di Finanza, il generale Michele Adinolfi sia stato informato dal generale Vito Bardi (comandante interregionale per l’Italia meridionale) dell’inchiesta a carico di Luigi Bisignani. Attraverso il presidente dell’Adnkronos, Pippo Marra, tali informazioni sarebbero state trasferite allo stesso Bisignani. 

Bruno Larosa, legale di milanese, ribadisce che il suo assistito non è iscritto nel registro degli indagati e spiega: «Ha fatto soltanto il suo dovere ha reso le sommarie informazioni testimoniali, che sono ancora secretate, e ha partecipato al confronto con il generale Adinolfi senza alcuna assistenza legale, a differenza dell’altra persona». 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori