RIFORMA PENSIONI/ Scontro Pannella-esodati: “Ladro!”

- La Redazione

Lo scontro è avvenuto ieri sera davanti a Montecitorio, quando un esodato ha fermato il leader radicale per domandargli cosa stesse facendo il suo partito per l’emergenza lavoro

pannella_fattoR439
Marco Pannella (1930-2016) (Infophoto)

Scontro tra Pannella e gli esodati. La lite è scoppiata ieri sera in Piazza Montecitorio, quando un esodato ha bloccato il leader dei radicali per domandargli cosa stesse facendo il suo partito per l’emergenza lavoro. All’uomo che gli rimprovera l’immobilità del governo in tema lavoro e riforma delle pensioni, Pannella ha replicato che il suo partito non siede in parlamento (“Io non ci sto in Parlamento!”), spiegando le sue ragioni e come i partiti non siano tutti uguali, invitando l’uomo a non offendere. “Per 38 anni ho sputato sangue” la replica del lavoratore. Lo scontro è poi degenerato con offese reciproche ed è andato avanti per un po’. Pannella ha risposto anche ad un secondo esodato che accusava i politici di essere dei ladri. Il leader del partito Radicale ha replicato “Tutti chi? Sei un ladro come loro!”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori