VOTO DI FIDUCIA/ Letta: chiedo al Parlamento un nuovo inizio. L’attacco a Grillo

- La Redazione

Camera e Senato oggi voteranno la fiducia al governo dopo che Forza Italia è uscita dalla maggioranza. Ecco cosa ha detto Enrico Letta chiedendo di sostenere il suo governo

parlamento_italiano_gente
Immagini di repertorio (Infophoto)

Voto di fiducia oggi in Parlamento, come richiesto dal capo del governo Enrico Letta dopo che Berlusconi si è tolto dalla maggioranza. Un voto di fiducia che deve chiarire dunque chi sta con il governo e chi all’opposizione, anche se la cosa è ormai ben nota. Parlando stamane alla Camera, Letta ha voluto dire come questo voto viene chiesto per dare un nuovo inizio all’attività di governo: “Ho la determinazione a lottare con tutto me stesso per evitare di rigettare nel caos tutto il Paese proprio quando sta rialzandosi. L’Italia è pronta a ripartire e è nostro obbligo generazionale”. E di caos in queste ore è pieno il paese, con migliaia di persone che manifestano la loro rabbia per la crisi che tocca tutti. Letta ha poi voluto mandare un preciso messaggio a Beppe Grill, dopo le forti dichiarazioni di ieri del leader cinque stelle in cui chiedeva ai vertici delle forze dell’ordine di schierarsi con i manifestanti e di smettere di difendere i politici. Senza chiamarlo col nome, lo ha comunque invitato a smettere di usare un linguaggio che incita alla violenza: “Le istituzioni esigono sempre rispetto a maggior ragione in un tempo amaro in cui si tenta di immiserire questa aula con azioni e parole illegittime che avallano la violenza, mette all’indice i giornalisti e vuole fare macerie della democrazia rappresentativa e arriva ad incitare all’insubordinazione le forze dell’ordine”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori