ELEZIONI SENATO E CAMERA/ Diretta, prima votazione: schede bianche vota solo M5S

- La Redazione

Come prevedibile, la prima votazione sia al Senato che alla Camera ha dato risultato nullo. Una fumata nera con Pd, Pdl e montiani che hanno votato scheda bianca

parlamento_italiano_gente
Immagini di repertorio (Infophoto)

Al via la nuova legislatura, un via che non sembra promettere niente di buono. Come si preannunciava la prima votazione per l’elezione del presidente della Camera e del Senato si è conclusa con un nulla di fatto. Ieri gli incontri preliminari tra Pd e Cinque stelle per un accordo si erano risolti in un fallimento, in quanto lo stesso Pd aveva chiesto di rinviare l’incontro. Bersani dal canto suo aveva detto che oggi i suoi avrebbero votato scheda bianca, mentre i grillini sono stati gli unici a proporre i loro candidati alla presidenza del senato e della camera. E così è stato. Alla prima votazione alla Camera le schede bianche sono state 459: l’hanno votata Pd, Pdl e montiani. Invece il candidato del M5S ha preso 108 voti, quelli del suo partito. Uguale risultato al senato: le schede bianche sono state 246. Il candidato cinque stelle ha preso invece 52 voti a favore, mentre qualche voto sparso si è registrato per questi senatori: Sibilia 4, Mussolini 3, Compagna 2, Colombo 1, Scilipoti 1. Le schede nulle sono state quattro. Da parte di Grillo intanto arrivano gli usuali messaggi minacciosi: nessun accordo con Pd e Pdl, mentre stamattina aveva lanciato il grido di battaglia tramite facebook: “Apriremo il Parlamento come una scatoletta di tonno!”. Alla televisione tedesca aveva invece detto: “I partiti classici non hanno capito cosa è accaduto. Parlano di alleanze, compromessi. Ma tutto questo esiste sempre meno. I cittadini vanno in rete, si informano e scambiano le informazioni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori