SENTENZA MEDIASET/ Silvio Berlusconi chiederà la grazia?

- La Redazione

L’ultima novità che trapela al termine della riunione fiume dei parlamentari Pdl con Silvio Berlusconi tira in ballo Napolitano: sarebbe in arrivo una richiesta di grazia per il Cavaliere

Berlusconi_2_439x302
Silvio Berlusconi (Infophoto)

L’ultima novità che trapela al termine della riunione fiume dei parlamentari Pdl con Silvio Berlusconi, finita da pochi minuti e dalla quale l’ex premier è uscito (sorridente) ma senza rilasciare alcuna dichiarazione. Si è infilato in macchina ed è filato via, mentre i cronisti urlavano con insistenza una domanda: “presidente Berlusconi chiederà la grazia?”. E’ questa la novità dell’ultimo minuto ed arrivata direttamente dalla bocca di Renato Schifani, un ex presidente del Senato, non uno qualsiasi. “Chiederemo al Colle il ripristino della democrazia: la grazia per Berlusconi”, avrebbe detto nella riunione Schifani. Sarebbe quindi già in moto un tandem con Renato Brunetta per andare a chiedere udienza a Napolitano ed esporre la questione. Il ripristino dello stato di democrazia, il rispetto della Costituzione e per la storia di una componente che più volte è stata maggioranza nel paese. E Renato Brunetta con la consueta verve polemica avrebbe aggiunto che se la richiesta di grazia sarà respinta, allora ci saranno altri mezzi per “difendere la democrazia nel nostro paese”. Dal Quieinale per ora nessuna risposta ufficiale, ma dagli ambienti vicini al colle filtra un atteggiamento molto cauto e piuttosto freddo rispetto a una richiesta che metterebbe in imbarazzo la prima carica dello Stato, a fronte di una situazione che avrebbe davvero poche vie di mediazione. “Una richiesta di grazia va inoltrata nel rispetto delle norme previste dalla Costituzione”. Un segnale piuttosto chiaro, per chi deve riceverlo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori